Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Servizi segreti, come funziona il sistema degli 007 in Italia

Il sito del Dis e il logo dell'Aisi
4' di lettura

Sono gli organi che assicurano la salvaguardia dello Stato dai pericoli e dalle minacce provenienti sia dall’interno che dall’esterno: al loro vertice c’è il premier. Il Dis coordina, mentre Aise e Aisi sono le due braccia operative. Il Copasir ha funzione di controllo

Il 21 novembre 2018 il governo Conte ha proceduto alla sostituzione dei direttori di Dis e Aise, Alessandro Pansa e Alberto Manenti. Al vertice del Dipartimento che coordina le agenzie di intelligence è stato nominato il generale della Guardia di finanza Gennaro Vecchione, attuale direttore della Scuola di specializzazione delle forze di polizia, mentre per l'Aise è stato scelto un altro generale delle Fiamme Gialle, Luciano Carta. È rimasto al suo posto il direttore dell'Aisi, Mario Parente, che aveva già ottenuto la proroga da parte del governo. Ma come funzionano gli 007 nostrani, come sono composti e chi controlla il loro operato?

Come sono composti e cosa fanno

I servizi segreti sono l’insieme degli organi e delle autorità che, nel nostro Paese, hanno il compito di assicurare le attività informative allo scopo di salvaguardare la Repubblica dai pericoli e dalle minacce provenienti sia dall’interno che dall’esterno. Al vertice vi è il Presidente del Consiglio, che può designare un'Autorità delegata per la sicurezza della Repubblica in relazione a particolari attività. L’ultima riforma dei servizi è racchiusa nella legge n.124 del 3 agosto 2007 denominata “Sistema di Informazione per la Sicurezza della Repubblica e nuova disciplina del Segreto”, una norma voluta dal governo Prodi: ha predisposto che, a vigilare sull’informazione e la sicurezza interna ed esterna dello Stato italiano, ci siano l’Aisi e l’Aise. Il coordinamento tecnico-amministrativo spetta invece al Dis. Ecco le loro funzioni.

Dis

Un tempo Cesis, il Dipartimento delle Informazioni per la sicurezza (Dis) è il cuore pulsante dei servizi segreti italiani, il luogo dove si intrecciano i dati e si coordinano le azioni d’Intelligence. Ha compiti di coordinamento e di vigilanza sull'attività delle agenzie e sulla corretta applicazione delle disposizioni emanate dal Presidente del Consiglio dei Ministri. Vigila inoltre in materia di tutela amministrativa del segreto di Stato, cura le attività di promozione e diffusione della cultura della sicurezza e la comunicazione istituzionale e impartisce gli indirizzi per la gestione unitaria del personale delle varie strutture.

Aisi

Agenzia Informazioni Sicurezza Interna (Aisi) è insieme all’Aise l’agenzia che si occupa della parte operativa. Prima della riforma si chiamava Sisde. Ha il compito di ricercare ed elaborare tutte le informazioni utili per difendere la sicurezza interna della Repubblica e le istituzioni democratiche da ogni minaccia, da ogni attività eversiva e da ogni forma di aggressione criminale o terroristica. Svolge inoltre attività di controspionaggio.

Aise

Agenzia Informazioni Sicurezza Esterna (Aise) è l’organo che elabora tutte le informazioni utili alla difesa dell’indipendenza, dell’integrità e della sicurezza della Repubblica dalle minacce provenienti dall’estero. Ha compiti e attività di intelligence al di fuori del territorio nazionale e nel territorio nazionale nella branca del controspionaggio e può svolgere operazioni sia all'interno sia all'esterno del territorio nazionale, inteso quale spazio terrestre, aereo o navale o marittimo, come pure le ambasciate italiane all'estero. Prima della riforma si chiamava Sismi.

Chi controlla: il Copasir

Il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir) è un organo del Parlamento della Repubblica Italiana che esercita il controllo parlamentare sull'operato dei servizi segreti italiani. Dal 2007 sostituisce le funzioni del Copaco (Comitato parlamentare di controllo sui servizi segreti). La sede si trova a Roma, nel Palazzo San Macuto. È composto da cinque deputati e altrettanti senatori, nominati dal Presidente del Senato e della Camera, in modo da rappresentare proporzionalmente le principali forze politiche che li compongono. L’attuale presidente è l’esponente del Pd Lorenzo Guerini.

L’organo interministeriale: il Cisr

Il Cisr, Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica, è composto dal presidente del Consiglio, dall'autorità delegata, dal ministro degli Affari esteri, dal ministro dell'Interno, dal ministro della Difesa, dal ministro della Giustizia, dal ministro dell'Economia e delle finanze e dal ministro dello Sviluppo economico. Il direttore generale del Dis svolge la funzione di segretario. È un organismo di consulenza, proposta e deliberazione sugli indirizzi e sulle finalità generali della politica dell’informazione per la sicurezza. Ha sostituito il vecchio Ciis.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"