Governo, verso le elezioni. Accordo Calenda-Letta. Oggi incontro tra Pd e Si-Verdi

Raggiunto l'accordo tra Partito Democratico, Azione e Più Europa sulle alleanze per le elezioni. La delegazione della Sinistra Italiana si incontrerà alle 15.00 con il segretario dem per "verificare se ci sono le condizioni per un'alleanza". Prima il leader aveva visto anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla Farnesina. Renzi punge: "Vogliono perdere".  E va verso una corsa solitaria. Conte: "In bocca al lupo alla nuova ammucchiata". Meloni e Salvini alle prese con il programma del centrodestra

1 nuovo post
Fumata bianca al vertice alla Camera tra Pd, Azione e +Europa (il testo integrale dell'intesa). Letta: "L'accordo è un passo che rende queste elezioni contendibili". Calenda: "Oggi si riapre totalmente la partita". La delegazione della Sinistra Italiana si incontrerà domani alle 15.00 con il segretario dem per "verificare se ci sono ancora le condizioni per un'alleanza". Intanto il leader vede anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla Farnesina. Renzi verso una corsa in solitaria: "Vogliono perdere". Conte: "In bocca al lupo alla nuova ammucchiata" (tutte le reazioni).Tajani: "Azione getta la maschera, è quinta colonna del Pd". Intanto, altra giornata di riunioni per la coalizione di centrodestra: vertice tecnico per trovare la quadra sui collegi uninominali e incontro sulla lista unica per la circoscrizione estero.

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri
- di Redazione Sky TG24
Coltorti (M5s): "Flat tax è idea di equità sociale del Centrodestra"
"Salvini rispolvera la flat tax al 15%. Una misura di politica fiscale che la dice lunga sull'idea di equità sociale che guiderà le scelte del centrodestra. Berlusconi pagherà le stesse tasse di un povero Cristo. Accanto a questa misura torna anche l'autonomia regionale che consentirà alle regioni del nord di tenersi le proprie risorse in barba ad ogni principio di perequazione. Ci si chiede come potrà Fratelli d'Italia avallare scelte simili. Ma oramai gli italiani sembrano essersi abituati all'ipocrisia della destra". Lo scrive in una nota Mauro Coltorti (M5s), presidente della Commissione Lavori pubblici e Trasporti del Senato.
- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Giorgetti: "Ora costruire alternativa credibile"

"Quello che c'è da fare adesso è continuare a lavorare per chi ha responsabilità di governo come me ed altri nella Lega per fare il massimo possibile in questi due mesi che rimangono di attività". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, intervenendo in streaming alla Festa della Lega Romagna a Milano Marittima. "Dall'altro lato c'è da costruire una alternativa di governo seria e credibile - ha aggiunto - che porti la parte di eredità positiva di questo governo e dia delle risposte alle attese dei cittadini, ad esempio sulla sicurezza". "Anche sulla tenuta del potere di acquisto per i lavoratori dipendenti, i pensionati, sul quale spero già giovedì il governo, nel decreto legge che emanerà, cercherà di portare qualche forma di sollievo", ha concluso. 
 
- di Redazione Sky TG24

Conte: "Mio nome su simbolo mai sul tavolo"

"Con Grillo non ho mai discusso. La proposta di inserire il mio nome nel simbolo non è mai stata sul tavolo". Così Giuseppe Conte a In Onda su La7. "Non c'è nessuna discussione con Beppe Grillo, ci sono regole statutarie, ci sono le autocandidature, si voteranno, poi c'è la responsabilità del leader di turno, che sono io, che valuterà le competenze", ha detto il presidente M5s. Che ha ricordato come sul doppio mandato si sia aperto in dibattito ma poi il garante del M5s abbia chiesto la conferma della regola: "E io mi sono convinto anche perché la deroga sarebbe stata un privilegio per qualcuno".
- di Redazione Sky TG24

Conte: "Di Maio in lista Pd? Sorpreso, spettacolo non esaltante"

"Candidano Di Maio per restituire un favore? Se dopo la scissione di Renzi dal Pd noi avessimo offerto un seggio sicuro a Renzi, come ci sarebbero rimasti? Io sono sorpreso, facciano quello che vogliono, direi che lo spettacolo non è di quelli esaltanti". Così Giuseppe Conte, leader di M5s, ha commentato a In Onda su La7  l'ipotesi di una candidatura di Luigi Di Maio nel listino bloccato del Pd.
 
- di Redazione Sky TG24

Le influenze russe agitano la campagna elettorale. Letta attacca, Salvini: "Fake news"

Un articolo de La Stampa rivela il presunto retroscena: Oleg Kostyukov, “importante funzionario dell'ambasciata russa” in Italia, avrebbe chiesto ad Antonio Capuano, consigliere per i rapporti internazionali del leader della Lega, se i ministri leghisti fossero “intenzionati a rassegnare le dimissioni dal governo Draghi”. Salvini: “Sono fesserie”. Di Maio chiede spiegazioni. Letta: “Vogliamo sapere se è stato Putin a far cadere il governo. Se così fosse sarebbe una cosa di una gravità senza fine”. L'ARTICOLO COMPLETO.

- di Redazione Sky TG24

Renzi: "Saremo la sorpresa, con il 3% possiamo essere decisivi"

"Andremo a chiedere agli italiani di avere i voti necessari per entrare in parlamento: serve il 3%. E potremo fare la differenza". Lo ha detto il leader di Italia viva Matteo Renzi a Controcorrente su Rete4. "Possiamo essere la sorpresa, possiamo raccogliere anche i delusi di Azione. Uno si iscrive ad Azione e si ritrova con Rifondazione", ha scherzato l'ex presidente del Consiglio. Che poi ha escluso ulteriori aperture ad alleanze con il Pd, magari nel "diritto di tribuna" di Enrico Letta. "Io mi chiamo Matteo Renzi, non Luigi Di Maio. Con il diritto di tribuna sa cosa possono farci?", ha concluso. 
- di Redazione Sky TG24

Conte: "Santoro? Non ci siamo ancora sentiti"

"Ci apriremo alla società civile, vogliamo che tutti quanti possano dare un contributo". Santoro? Non ci siamo ancora sentiti". Lo ha detto a In Onda su La7 il leader del Movimento Cinque stelle Giuseppe Conte. "Ma se ci sono esponenti con cui possiamo valutare di fare un percorso insieme, sicuramente li valuteremo", ha aggiunto. 
- di Redazione Sky TG24

Vertice di centrodestra, alleati trovano l'accordo: chi prende più voti indica il premier

Secondo quanto emerge a summit in corso, ogni partito correrà con il proprio capo politico e chi prenderà più voti indicherà il candidato presidente del consiglio da sottoporre al Capo dello Stato in caso di vittoria delle elezioni. Ogni forza politica della coalizione andrà alle elezioni con il proprio simbolo. L'ARTICOLO COMPLETO

- di Redazione Sky TG24
Conte: "Governo con Pd-Azione? Conta programma ma no prospettive"
"Per quanto ci riguarda, la prospettiva concreta è cosa fare: se riusciamo a realizzare gli obiettivi politici. Ma mi sembra prematuro, non mi sembra ci siano le prospettive". Così il leader del M5s Giuseppe Conte a In Onda, su La7, ha risposto alla domanda sulla possibilità di governare con l'alleanza di centrosinistra dopo il voto. 
- di Redazione Sky TG24

Orlando: "Domani verifica accordo con Verdi e Si"

"Oggi c'è stata la possibilità di costruire un accordo che domani andrà verificato anche con un'altra parte, che è quella della lista Verdi e Sinistra italiana. Un accordo che in qualche modo definisce un'alleanza, che ha competitività. Nella quale si mettono insieme forze politiche che hanno anche programmi diversi e lo fanno sulla base di un'esigenza, che è quella dettata da una legge elettorale che dà il 40% dei colleghi alle forze politiche che in quel collegio prendono la maggioranza relativa". Lo ha detto il vicesegretario del Pd Andrea Orlando, dal palco della Festa del Pd dell'Emilia-Romagna a Casalgrande. 
- di Redazione Sky TG24

Salvini: "Votare solo 25 settembre è furto democrazia"

"Il 25 settembre è un'opportunità di cambiamento storica e mi piacerebbe che gli italiani potessero votare anche il lunedì. Limitare il voto solo la domenica, con le scuole appena riaperte, mi sembra un furto di democrazia. Non vedo che problema ci sia ad estendere almeno al lunedì mattina un voto che è  fondamentale. A meno che qualcuno non voglia che voti molti meno gente possibile. Siccome per me la democrazia è il trionfo della parte partecipazione, noi chiediamo formalmente come Lega, e penso come centrodestra, che si possa votare la domenica e come sempre è sempre stato anche il lunedì". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a Bari a margine dell'incontro con i simpatizzanti del partito.
- di Redazione Sky TG24

Conte: "Rivendico caduta Draghi. Con Salvini? Già dato"

"Rivendico il fatto di aver presentato un documento politico serio al presidente Draghi e aver detto non possiamo andare al buio negli otto mesi che mancano. Avevamo bisogno di capire cosa voleva fare il premier, chiedevamo un confronto. Lui è venuto al Senato e platealmente ha detto di non volersi confrontare". Lo ha detto il leader M5s, Giuseppe Conte, a In Onda su La7. Quanto all'ipotesi di governare di nuovo con la Lega di Matteo Salvini, Conte ha risposto: "Non vedo prospettive, abbiamo già dato".
 
- di Redazione Sky TG24

Il Senato boccia la parità di genere nel linguaggio istituzionale

La proposta della senatrice pentastellata Maiorino che puntava a introdurre nel Regolamento "l'utilizzo di un linguaggio inclusivo" è stata votata a scrutinio segreto e ha ottenuto nell'aula di Palazzo Madama 152 voti favorevoli, 60 contrari e 16 astenuti. Rabbia di M5s e Pd: "Persa una grande occasione". Astensione di Fdi. L'APPROFONDIMENTO.

- di Redazione Sky TG24

Conte: "Pd-Calenda? Cittadini si sentono presi in giro"

È un'alleanza elettorale, i cittadini si sentiranno presi in giro". Cosi' il leader M5s Giuseppe Conte a In Onda su La7 ha commentato l'accordo tra Pd, Azione e +Europa. "Il voto utile sarà quello dato a chi fa del rispetto degli impegni con i cittadini la propria forza politica". 
- di Redazione Sky TG24

Salvini. "Serve firma su punti programma"

"Saranno mesi difficili, se vinciamo, come vinciamo, le elezioni, non saranno rose e fiori, sarà un autunno difficile, faremo una campagna elettorale sui fatti, su quello che la Lega ha già fatto quando è stata al governo". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando a un comizio a Bari. "Chiederò agli amici Silvio e Giorgia una firma sui punti del programma". Tra i punti programmatici, l'abolizione della legge Fornero per tendere a quota 41, la modifica del reddito di cittadinanza, "nessuna scorciatoia per avere la cittadinanza", la flat tax al 15% fino a 100mila di reddito per estenderlo poi anche ai lavoratori dipendenti, l'eliminazione dell'obbligo di pagamenti in pos, abolizione del tetto all'uso dei contanti, l'autonomia.
 
- di Redazione Sky TG24

Nobili (Iv): "Pd-Azione alleati con nemici Nato, Draghi e Ue"

"Oggi a Montecitorio abbiamo votato un atto storico: l'adesione di Svezia e Finlandia alla Nato, contro la Russia di Putin. Lo vedete quel voto contrario? E' Nicola Fratoianni. Come fanno Pd e Azione ad allearsi con i nemici della Nato, di Draghi, dell'Europa? Lo scrive su Twitter Luciano Nobili, deputato di Italia Viva, postando la foto del risultato del voto sul tabellone elettronico della Camera.
- di Redazione Sky TG24

Le alleanze possibili: con Pd-M5S insieme più seggi al centrodestra

In vista del voto del 25 settembre, un’analisi Quorum/YouTrend per Sky TG24 configura tre possibili scenari. Mentre il blocco del centrodestra rimane sempre formato da Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e partiti di centro, la composizione di Camera e Senato varia soprattutto in base alle scelte dei dem e dei pentastellati. L'ANALISI.

- di Redazione Sky TG24

Politica: I più letti