Elezioni comunali Torino 2021, i sondaggi sui candidati sindaco

Politica
©Ansa

Il 3 e il 4 ottobre i torinesi andranno alle urne per scegliere primo cittadino e consiglio comunale. L’eventuale ballottaggio è previsto per il 17 e il 18 ottobre. Tredici i nomi in lizza per l’incarico attualmente ricoperto da Chiara Appendino. Secondo gli ultimi sondaggi, in vantaggio al primo turno ci sarebbe il candidato di centrodestra Damilano, che potrebbe però essere sorpassato al secondo turno da quello di centrosinistra Lo Russo

Torino è una delle città che il 3 e il 4 ottobre 2021 voterà per le elezioni comunali (TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE). Il capoluogo piemontese sceglierà il suo nuovo sindaco e il consiglio comunale. L’eventuale turno di ballottaggio è previsto per domenica 17 e lunedì 18 ottobre. Sono 13 i candidati in lizza per l'incarico attualmente ricoperto da Chiara Appendino (CHI SONO TUTTI I CANDIDATI), sostenuti da 30 liste. Nelle settimane precedenti al voto sono stati realizzati diversi sondaggi sulle intenzioni di voto dei torinesi. Ecco alcuni dei più recenti, tenendo presente che è consentito pubblicarli fino a quindici giorni prima del voto (COME E QUANDO SI VOTA - I SONDAGGI SULLE GRANDI CITTÀ ).

Il sondaggio Quorum/YouTrend per Sky TG24

vedi anche

Comunali, sondaggio Quorum/YouTrend per Sky: centrosinistra avanti

Secondo il sondaggio Quorum/YouTrend per Sky TG24, svolto tra il 7 e il 10 settembre e pubblicato il 17 settembre, a Torino nel primo turno testa a testa tra Paolo Damilano per il centrodestra al 43,7% e Stefano Lo Russo per il centrosinistra al 42,8%, seguiti da Valentina Sganga, candidata M5S, all’8,6% e altri candidati al 4,9%. Il tasso di indecisi e astenuti è pari al 43,2%. In un ipotetico secondo turno tra i due, Lo Russo prevarrebbe con il 52,6%, con Damilano che si fermerebbe al 47,4% e una frazione di indecisi e astenuti, pari al 44,9%.

Il sondaggio di Nando Pagnoncelli

vedi anche

Elezioni comunali Napoli 2021, i sondaggi sui candidati sindaco

Nel sondaggio realizzato da Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, condotto tra il 6 e l’11 settembre e diffuso il 14 settembre, sembra che sarà il centrodestra con Paolo Damilano a chiudere in vantaggio nel primo turno di voto. Damilano sarebbe in testa con il 42% delle preferenze. Seguono Stefano Lo Russo, appoggiato dal centrosinistra, con il 39% delle preferenze, e Valentina Sganga, sostenuta da MoVimento 5 Stelle ed Europa Verde, con il 9,5% delle proiezioni di voto. Più lontano, con il 3%, Angelo d’Orsi, candidato delle liste di sinistra. Gli altri nove nomi in lizza registrano, insieme, il 6,5%. La vera sfida, guardando ai risultati dell’indagine di Pagnoncelli, si giocherà al ballottaggio, con possibili complicazioni per il centrodestra. Le stime prevedono un superamento del centrosinistra sul centrodestra, con Lo Russo al 52% e Damilano al 48%. I voti in più per Lo Russo arriverebbero dagli elettori pentastellati: il 65% dichiara che, in caso di ballottaggio, appoggerebbe il centrosinistra. I risultati delle proiezioni di voto, almeno al primo turno, rispecchiano quelli della popolarità dei candidati. Il nome più conosciuto per i torinesi è infatti Damilano (69%), seguito da Lo Russo (66%), Sganga (60%) e d’Orsi (44%). I risultati potrebbero però cambiare a ridosso del voto: un torinese su quattro - il 27% degli intervistati - si è detto ancora indeciso su chi votare. Se si guarda alle liste, il Pd, con il 31,2%, è davanti a Lega e Fratelli d’Italia (20% e 9,5%). Forza Italia e MoVimento 5 Stelle si attestano rispettivamente al 9,2% e all’8,9%.

Il sondaggio di Associazione Bidimedia

leggi anche

Elezioni comunali Roma 2021, i sondaggi sui candidati sindaco

Anche secondo il sondaggio realizzato da Associazione Bidimedia tra il 27 e il 28 agosto, diffuso il 31 dello stesso mese, in testa al primo turno sarebbe Damilano. Il candidato di centrodestra raccoglie il 41,6% dei consensi degli intervistati, seguito sempre da Lo Russo (38,9%), Sganga (11,10%) e d’Orsi (3,10%). Gli altri candidati insieme raggiungono il 5,3% delle preferenze. Un ipotetico ballottaggio vedrebbe però Lo Russo superare Damilano, con il 52% dei voti contro il 48%. In riferimento alle liste, in testa è il Partito Democratico, a cui va il 26,50% delle intenzioni di voto. Fratelli d’Italia avrebbe il 15,80% dei voti, la Lega il 13,40% e il MoVimento 5 Stelle il 9,20%.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24