Consultazioni, Matteo Renzi: "Sosterremo Draghi, è polizza sul futuro"

Politica

Il leader di italia Viva, al termine della consultazione con il presidente del Consiglio incaricato, ha confermato il suo sostegno "indipendentemente da quanti ministri tecnici e politici ci saranno"

"Sosterremo il governo Draghi indipendentemente da quanti ministri tecnici e politici ci saranno". Così Matteo Renzi, al termine della consultazione con il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi, ha confermato l'appoggio di Italia Viva all'ex presidente della Bce. "Averlo individuato come interlocutore per formare un nuovo governo ha portato immediatamente una ventata di credibilità e fiducia nel Paese" (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). 

"Draghi è polizza per il futuro"

approfondimento

Dai ristori ad Alitalia: i dossier “caldi” sul tavolo di Draghi

Il leader di Italia Viva ritiene che Draghi sia "una polizza assicurativa per i nostri figli e nipoti: nessuno può negarlo. Siamo nel periodo storico in cui l'Italia avrà più soldi da spendere nella storia, e questo ci porta a dire che chi meglio di Draghi può gestire questo passaggio". "Per chi ama la politica internazionale - ha aggiunto Renzi - l'idea che la presidenza del G20 sia affidata all'italiano che più di ogni altro ha partecipato a summit del genere è un elemento di grande serenità e solidità. Il fatto che Draghi sarà l'uomo che rappresenta l'Italia è molto importante. Nel 2021 Merkel lascerà, Macron attende un anno di campagna elettorale molto impegnativo. L'idea che l'Italia sia alla guida anche delle Istituzioni europee ci dà fiducia".

"Con Draghi, l'Italia sarà più forte"

approfondimento

Draghi, dal liceo a Roma alla guida della Bce: la storia di SuperMario

La speranza di Renzi è "che tutte le forze politiche esprimano lo stesso sostegno a Draghi" ricordando che "il presidente della Repubblica ha fatto appello a tutti, chi oggi pone veti non fa solo un errore politico ma rifiuta l'appello del presidente della Repubblica che ha escluso per questo governo una connotazione politica e ha parlato di un governo cui tutte le forze possano dare un sostegno". "Se da questa crisi usciremo con un governo Draghi l'Italia sarà più forte", ha poi aggiunto il leader di Iv per poi invitare i giovani a non seguire "i sondaggi ma le vostre idee. È il messaggio che Iv lancia a chi sta pensando di impegnarsi in politica. Il bene del Paese viene prima. Grazie a chi ha sostenuto la nostra scelta controcorrente come Bonetti, Bellanova e Scalfarotto".

"Daremo a Draghi proposte"

leggi anche

Crisi di governo, il calendario delle consultazioni di Mario Draghi

Dopo aver espresso "riconoscenza e gratitudine al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per l'autorevole e alto magistero, per la grande capacità di risoluzione della crisi, per essere stato ed essere in questi sei anni un arbitro rispettoso delle regole", tornando agli impegni di Mario Draghi, Matteo Renzi ha rivelato che Iv farà delle proposte. "I grandi temi per noi cruciali, dalla vaccinazione a un Recovery basato su investimenti e non sui bonus, alla cultura e turismo, sono già sul tavolo di Draghi. Gli manderemo tutto il nostro materiale e ulteriori elementi"ha detto il leader di Iv. "Nel colloquio abbiamo sottolineato in particolare - ha aggiunto - le questioni legate al lavoro e le politiche del lavoro con Bellanova, con Boschi il funzionamento delle regole parlamentari, l'utilizzo di decreti e non dpcm, l'attuazione delle leggi, l'utilizzo della protezione civile per l'emergenza sanitaria, con Faraone tutto il tema del piano shock e delle infrastrutture".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.