Violenza sulle donne, il governo approva il "Codice Rosso"

2' di lettura

Il Cdm ha dato il via libera al disegno di legge che contiene misure per una più rapida ed efficace tutela delle vittime di maltrattamenti. Conte e i ministri con un nastrino rosso appuntato al petto

Via libera del Consiglio dei ministri al disegno di legge “Codice rosso”, che contiene misure per una più rapida ed efficace tutela delle donne vittime di violenza (I NUMERI DEI FEMMINICIDI). A proporre il ddl, che ora sarà trasmesso alle Camere per l'avvio dell'iter parlamentare, sono stati i ministri Alfonso Bonafede e Giulia Bongiorno.

Cosa prevede il Codice Rosso

Il testo prevede una corsia preferenziale per le denunce e indagini più rapide sui casi di violenza alle donne: le denunce per maltrattamenti, violenza sessuale, atti persecutori e lesioni aggravate commessi in contesti familiari o di convivenza saranno infatti portate direttamente al pm che dovrà sentire la donna entro tre giorni.

Conte e ministri con nastrino rosso

Come gesto simbolico, il premier Giuseppe Conte e i ministri hanno indossato un nastrino rosso durante la riunione del governo a Palazzo Chigi. "Dal Governo un segnale concreto contro la violenza sulle donne" ha scritto poi su Twitter il presidente del Consiglio. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"