Agabiti, in Umbria turismo tornato ai livelli pre-Covid

Umbria
d8a3cf10f3f483445de8ffb9b32a4f40

Assessore sottolinea "aumento significativo" dei flussi

(ANSA) - PERUGIA, 30 NOV - I dati più recenti relativi al turismo in Umbria hanno mostrato un "aumento significativo" dei flussi. Lo ha rilevato l'assessore regionale Paola Fioroni intervenendo in Assemblea legislativa spiegando che da giugno a settembre gli arrivi e le presenze sono aumentati del 34 e del 38 per cento rispetto al 2020, "riattestandosi sui livelli pre Covid". "Un risultato eccellente con l'Umbra nella mete top 10 a livello nazionale" ha aggiunto.
    Agabiti ha parlato di "trend molto positivo confermato per ottobre e per il ponte del primo novembre". "Gli arrivi in Umbria - ha aggiunto - sono stati di un milione di visitatori mentre le presenze oltre 3 milioni. Importante il dato della permanenza media che è in crescita dell'8 per cento rispetto al 2019. L'andamento del trend dell'estate 2021 mostra che i flussi turistici hanno ampi margini di crescita in Umbria e possono raggiungere un livello importante stabile di presenze turistiche. La stagione estiva ha permesso di testare le misure messe in campo dalla Regione per il turismo e per le filiere collegate. La Giunta ha emanato alcuni bandi che hanno avuto risultati importanti grazie all'attività del mondo imprenditoriale regionale. Ora l'attenzione degli operatori turistici è rivolta a tutta la Regione e non solo a singoli territori. Le misure adottate hanno permessa alla nostra regione di mitigare l'impatto dovuto alle chiusure forzate, ma anche per porre le basi di una nuova rinascita, ampliando la qualità dell'offerta turistica con azioni di promozione che hanno rappresentato un radicale cambiamento rispetto al passato. Nei prossimi mesi rivolgeremo la massima attenzione al turismo internazionale che è un obiettivo importante su cui abbiamo iniziato a lavorare con una strategia a lungo termine. La campagna promozionale ideata da Armando di Testa si rivolge ad un pubblico vasto e sarà trasmessa in tutte le tv nazionali, ma anche tramite social e web. In questi giorni è in fase di aggiudicazione la campagna per il nuovo branding, per una marca ad ombrello per racchiudere tutte le eccellenze dell'Umbria, condiviso con tutti i settori, per configurare un'operazione strategica di sistema. Un brand identitario del territorio, con durata di due anni per progettare a lungo termine la ripartenza e il sostegno. Inoltre la Regione sosterrà la trasmissione 'L'anno che verrà' in onda da Terni la notte di capodanno, quando saranno trasmessi spot per la promozione del territorio regionale. Un ulteriore strumento messo in campo per sostenere la ripartenza di questo settore strategico per l'Umbria.
    Continueremo ad impegnarci per consolidare la ripresa regionale e accrescere la sua attrattività".
    Agabiti ha così risposto alla consigliera regionale della Lega Francesca Peppucci che ha illustrato, durante l'odierna sessione di question time, la propria interrogazione a risposta immediata relativa agli "intendimenti della Giunta regionale in merito alle azioni per promuovere i flussi turistici della Regione Umbria". Ha sottolineato che "le associazioni di categoria hanno confermato la ripresa rispetto all'anno della crisi Covid ma anche rispetto la tendenza storica sia in termini di arrivi che di presenze".
    "Un'estate da record - ha affermato Peppucci -, in cui si è registrato un ritorno del turismo degli stranieri nella regione Umbria, aprendo così ulteriori prospettive di crescita. Il boom turistico ha rappresentato un importante momento di ripresa a seguito dei due lockdown che hanno creato molti problemi a numerose imprese con conseguenti bilanci negativi, scoperti bancari e indebitamenti. Le campagne pubblicitarie messe in campo dalla Regione hanno avuto un ruolo fondamentale, che ha messo in evidenza l'enorme potenziale di crescita del settore turistico umbro e la necessità di proseguire su una incisiva campagna promozionale a sostegno del settore turistico e dell'intera economia della regione".
    Nella replica Peppucci si è poi detta "soddisfatta per la risposta". "L'Umbria - ha proseguito - ha grande potenziale e con giuste e mirate politiche si possono ottenere grandi risultati. È condivisibile ragionare in un'ottica di lungo periodo, con una visione innovativa. Invitiamo la Giunta a proseguire in questo senso per la crescita e lo sviluppo dell'Umbria". (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24