Draghi il primo maggio nella sua casa di Città della Pieve

Umbria
0b14b44937be84a106ee61231c400802

Sindaco, motivo di orgoglio per me e per tutta la collettività

(ANSA) - PERUGIA, 01 MAG - Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha trascorso la mattinata del primo maggio all'interno della sua casa di campagna di Città della Pieve. Ad essere vista nel centro storico del borgo umbro è stata, invece, la moglie Serenella che ha acquistato anche i giornali nell'edicola a ridosso del duomo. "La festa del primo maggio è sempre molto particolare e ricca di significati, sapere che il nostro premier Draghi abbia deciso di trascorrere questa giornata qui alla Pieve è motivo di orgoglio per me e per tutta la collettività", dice all'ANSA il sindaco Fausto Risini. "In questo momento - aggiunge il sindaco - credo che il presidente Draghi sia il massimo esempio del lavoro svolto in questi primi mesi dell'anno, come promesso ha consegnato in tempo utile il Piano nazionale di rinascita e resilienza ed ha raggiunto a fine aprile le 500 mila vaccinazioni giornaliere, grazie anche al suo principale collaboratore, il generale Figliuolo". "In questo primo maggio - dice ancora Risini - un pensiero lo dobbiamo però rivolgere anche a chi un lavoro non ce l'ha e a chi, a causa della pandemia, non ha potuto lavorare". Intanto, i bar e ristoranti di Città della Pieve, nei loro spazi all'aperto hanno fatto registrare il tutto esaurito in questo primo weekend in zona gialla. Molte le persone che nella mattina hanno affollato le vie del centro cittadino. (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24