Cgil in piazza a Perugia con le testimonianze sulla crisi

Umbria
05ca7bf1da273090e3257fd490b5deb1

100 volti dal territorio, iniziativa su difficoltà e opportunità

(ANSA) - PERUGIA, 12 MAR - Testimonianze di lavoratrici e lavoratori di svariati settori, ma anche di pensionate e pensionati, per portare all'attenzione le tante istanze che quotidianamente arrivano al sindacato dai territori, tra crisi sanitaria e risvolti economici e sociali. Tutte presentate in piazza IV Novembre, nel rispetto del distanziamento sociale e delle regole sanitarie.
    Questa mattina la Cgil di Perugia è così tornata a manifestare in presenza e lo ha fatto con un'iniziativa dal titolo emblematico: "100 volti dal territorio". Iniziativa che è stata trasmessa anche in diretta sulla pagina Facebook della Cgil Umbria.
    Attraverso una serie di testimonianze, il sindacato ha quindi cercato di offrire una rappresentazione reale del territorio, dei suoi problemi ma anche delle possibili soluzioni. Uno dietro l'altro si sono alternati con gli interventi, tra gli altri, i rappresentanti dei settori del commercio, sanità, trasporti e ferrovie, spettacolo e cultura, scuola, ambiente.
    Il sindacato, pertanto, ha deciso di tornare in piazza per portare nel centro storico del capoluogo provinciale i risvolti di difficoltà, ma anche di opportunità, che la crisi pandemica sta evidenziando. "La pandemia ci ha cambiato, e ora proviamo noi a cambiare le regole del lavoro" ha affermato una lavoratrice dal piccolo palco allestito accanto alla Fontana Maggiore.
    Come ha spiegato anche il segretario generale della Camera del Lavoro, Filippo Ciavaglia, "da una parte infatti c'è una crisi sanitaria ancora gravissima, che mette sotto forte stress le strutture sanitarie del territorio, con una campagna vaccinale lenta e disorganizzata, e dall'altra ci sono i risvolti anche in termini di perdita di posti di lavoro e di nuove povertà, con un'evidente crescita delle disuguaglianze".
    "Vorremmo che i vari livelli istituzionali del nostro territorio avessero piena consapevolezza di questa situazione, perché ci sembra che non sia così" ha infine sottolineato ancora Ciavaglia. E a seguire, dopo l'iniziativa in piazza, una delegazione dei manifestanti è stata anche ricevuta dal prefetto di Perugia. Al prefetto Armando Gradone la delegazione ha anche consegnato un documento. (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24