Dal borgo Draghi 'no' attivista M5s a sostegno governo

Umbria
534987ee638b980db6334f90a72c32e5

"Non lo conosco ma non penso Esecutivo utile a Paese" dice

(ANSA) - CITTÀ DELLA PIEVE (PERUGIA), 11 FEB - Il riferimento politico e attivista del M5s di Città della Pieve, Ilaria Gabrielli, chiamata a esprimersi sulla piattaforma Rousseau, ha votato "no" all'ingresso del Movimento in un eventuale Governo di Mario Draghi. Che proprio nel borgo umbro ha una casa dove vive ormai stabilmente.
    A spiegare all'ANSA i motivi che l'hanno spinta al "no" è la stessa Gabrielli. "Non credo - dice - che questo Governo possa essere utile al Paese, mentre penso che il M5s avrebbe più voce all'opposizione. Avrebbe anche la possibilità di ricompattarsi e rafforzarsi". "Perdersi dietro a Renzi, Berlusconi e Salvini già sappiamo cosa significhi", aggiunge Gabrielli. Che tiene a sottolineare comunque che, oltre a non conoscere personalmente il suo "concittadino" illustre, il diniego al governo Draghi "non è un no alla persona". "Anche se poi - evidenzia - per me Draghi continua a rappresentare quei poteri forti che abbiamo sempre contrastato. Tuttavia il mio no - aggiunge - è verso le possibilità che avrà un governo simile di fare bene. Non vorrei fosse un nuovo Monti".
    Il "no" di Gabrielli suona come una sorpresa, dal momento in cui a Città della Pieve il M5s, nelle ultime elezioni comunali, ha sostenuto la lista civica dell'attuale sindaco Fausto Risini assieme a Lega, FdI e Forza Italia. "È stata una scelta - spiega l'attivista pentastellata - dettata dal fatto che il nostro comune aveva bisogno di rinnovamento rispetto alle amministrazioni monocolori che qui governavano da tantissimi anni".
    Due livelli diversi, quindi, le vicende locali e nazionali che non hanno impedito alla Gabrielli di votare "no" sulla piattaforma Rousseau. "Ma - tiene a precisare - se il M5s deciderà di sostenere il governo Draghi personalmente sarò al fianco del Movimento, non condivido separazioni o scissioni".
    Infine, gli auguri al presidente del Consiglio incaricato. "A Draghi faccio un grande in bocca al lupo - conclude Gabrielli -, perché i soggetti con cui ha a che fare non sono certo facili".
    (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24