Cardella, Umbria non contaminata da mafie

Umbria
perugia

Per pg "è a rischio ma situazione sotto controllo"

(ANSA) - PERUGIA, 10 DIC - L'Umbria "è una regione a rischio" per quanto riguarda la criminalità organizzata "ma non è contaminata come altre" e la situazione "è sotto controllo" anche grazie a "una maggiore consapevolezza che ha portato a un cambiamento del modo di combatterla". Lo ha detto il procuratore generale della Repubblica di Perugia, Fausto Cardella, che ha incontrato la stampa per fare un bilancio delle attività svolte dall'Ufficio nell'ultimo anno. Accanto a lui i sostituti procuratori Claudio Cicchella e Dario Razzi, il questore, Mario Finocchiaro, i comandanti regionale della guardia di finanza, Benedetto Lipari, e della Legione carabinieri, Massimiliano Della Gala, quello del nucleo di polizia economico finanziaria della gdf di Ancona, Guglielmo Sanicola.
    "In Umbria abbiamo una situazione sotto controllo - ha detto Cardella riferendosi alla criminalità organizzata - ma da questo non dobbiamo assolutamente pensare che non ci sia il rischio o che non ci siano state infiltrazioni in altro modo".
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.