Denuncia botte con foto su Fb, indagine

Umbria
@ANSA
44cc352b1a7bba2f728a03a99904d280

Per sindaco "gesto vergognoso che offende intera comunità"

E' all'attenzione dell'autorità giudiziaria di Perugia, che coordina l'indagine dei carabinieri, la vicenda della giovane che ha pubblicato su Facebook quattro sue foto con il volto tumefatto e il commento "così mi ha ridotto divertendosi" per denunciare una presunta violenza subita dal fidanzato.
    "E' stato un gesto vergognoso che non offende solo una ragazza, ma un'intera comunità" ha detto oggi il sindaco di Bastia Umbra Paola Lungarotti. Parlando all'ANSA non ha quindi escluso che l'Amministrazione comunale possa anche costituirsi parte civile in un eventuale processo. "Adesso la giustizia deve fare il suo corso - ha spiegato Lungarotti - ma come amministrazione valuteremo attentamente se sarà il caso di procedere per la tutela della città e della sua gente che da questo episodio non può che uscire profondamente provata".
    Il sindaco ha ribadito la sua vicinanza alla giovane.
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.