Benedettini, cerchiamo veramente Dio?

Umbria
perugia

Padre Nivakoff, senza presenza Cristo ricostruzione temporanea

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 24 DIC - "La ricostruzione del nuovo monastero in Monte chiederà tanti anni, ma si è partiti e noi speriamo di stabilire radici profonde per godere dell'acqua di umiltà che la terra di San Benedetto ci offre". È quanto dice, all'ANSA, il priore dei monaci benedettini di Norcia, padre Benedetto Nivakoff che ricorda il significato profondo del Natale.
    "Un Bambino è dato a noi. Cristo che viene nel Natale innanzitutto è dato a noi, prima che per noi: ci è affidato da Dio attraverso gli Angeli e i tre Re magi" dice il priore che aggiunge: "Proviamo a domandarci durante queste feste cosa abbiamo fatto di Cristo. Riconosciamo ancora in lui il Dio che ci ha creati? Ciò che dovremmo domandarci in occasione del Natale, soprattutto noi che a Norcia viviamo in una situazione di precarietà a seguito del terremoto - sottolinea - è se desideriamo ancora riconoscere questa presenza del divino, se cerchiamo veramente Dio o se il nostro bisogno di riparare la nostra povertà è più forte della sua presenza".
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.