Partinico, realizza un'officina senza autorizzazioni: denunciato

Sicilia

Il 63enne è accusato di edificazione abusiva, deposito incontrollato di rifiuti e violazione della normativa in materia di obblighi del datore di lavoro

I carabinieri della compagnia di Partinico e del nucleo ispettorato del lavoro di Palermo hanno denunciato un 63enne, accusato di edificazione abusiva, deposito incontrollato di rifiuti e violazione della normativa in materia di obblighi del datore di lavoro. Il 63enne di Balestrate, titolare di un'officina meccanica a Partinico, aveva costruito un autolavaggio, una carrozzeria e un deposito, per oltre 5.000 metri quadrati, senza le autorizzazioni.

I controlli

Nel corso dei controlli i militari hanno rilevato anche la presenza di rifiuti speciali pericolosi, di pneumatici e parti di carrozzeria e violazioni agli obblighi del datore di lavoro, anche in materia di valutazione del rischio biologico da Covid-19. L'intera area è stata sequestrata e sono state elevate sanzioni amministrative per 82.000 euro. Sono stati denunciati anche un 58enne, titolare di un negozio di pneumatici a Partinico, per violazioni relative alla sicurezza dei dipendenti sui luoghi di lavoro e sanzionato per 5.900 euro; una 28enne, titolare di un centro revisione veicoli a Partinico, per l'installazione abusiva di un sistema di videosorveglianza e sanzionata per 14.400 euro. Infine, durante i controlli per il rispetto delle norme anti covid sono state mutate 7 persone perché non indossavano la mascherina.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24