Siracusa, furti e truffe agli anziani: indagata 51enne

Sicilia

Per la donna è stato disposto l'obbligo di dimora nel comune di residenza con l'ulteriore prescrizione dell'obbligo di permanenza domiciliare notturna

Obbligo di dimora nel comune di residenza con l'ulteriore prescrizione dell'obbligo di permanenza domiciliare notturna, per una donna di 51 anni accusata di furto aggravato. A notificare la misura cautelare dell'obbligo emessa dal Tribunale di Siracusa sono stati gli agenti della squadra mobile.

I furti e le truffe

La donna è accusata di avere rubato, lo scorso agosto, una fede nuziale in oro e, mediante minaccia, avrebbe costretto la vittima a fare un prelievo al bancomat e a consegnarle il denaro; inoltre è ritenuta responsabile di truffa aggravata nei confronti di un uomo di anni 79, convincendolo a consegnarle 485 euro per acquistare dei farmaci indispensabili per la sua salute e di dover pagare alcune bollette insolute e rendendosi subito dopo irreperibile. Nel settembre scorso poi si sarebbe impossessata di tre carte bancomat di un uomo di 76 anni, utilizzandone una per effettuare dei pagamenti. La donna, irreperibile nella propria residenza, è stata rintracciata in un B&b a Catania.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24