Covid Sicilia, il bollettino: 776 contagi su 17.662 tamponi

Sicilia
©IPA/Fotogramma

L'incidenza scende al 4,4%. I posti occupati in terapia intensiva sono 47, mentre le persone attualmente positive in regione sono 13.441

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

A fronte di 17.662 tamponi, sono 776 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi in Sicilia.

Intanto, alle Eolie si registrano risse e assembramenti con ragazzini scatenati che insultano anche le forze dell'ordine. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

19:11 - Tampone gratis in parchi e musei siciliani per chi non ha green pass

Visite in sicurezza nei parchi archeologici e nei musei dell'Isola, dove, a chi è sprovvisto di green pass, la Regione dà la possibilità di effettuare un tampone antigenico gratuito con contestuale rilascio di carta verde valida 48 ore. È stato accolto con soddisfazione dagli utenti il servizio, che ha debuttato oggi e proseguirà nelle prossime settimane, offerto dalle Asp territoriali, dai Commissari per l'emergenza Covid e dagli enti gestori di parchi e musei. La maggior parte di coloro che hanno prenotato la visita alla Valle dei Templi di Agrigento, al Teatro greco di Taormina, alla Villa del Casale di Piazza Armerina, al Parco archeologico di Siracusa, alla Galleria Abatellis e al Museo Salinas a Palermo e al Duomo di Monreale, si è presentata agli ingressi munita di green pass valido. Per coloro che avrebbero rischiato di restare fuori, perché non ancora vaccinati né in possesso dell'esito di un tampone, il governo Musumeci ha pensato a un modo per facilitare la fruizione dei luoghi della cultura siciliana, nel rispetto delle nuove normative anti-Covid. Nei punti allestiti nei pressi degli ingressi dei siti culturali, il personale ha permesso a tutti coloro che ne avessero la necessità di sottoporsi gratuitamente al tampone, senza code o disagi, e ricevere in pochi minuti esito e carta verde temporanea. Centinaia i test rapidi effettuati durante la giornata di oggi e si continuerà per tutto il mese di agosto. E da domani il servizio viene potenziato ed esteso anche ai Parchi archeologici di Selinunte e Segesta. "È un'iniziativa che abbiamo voluto mettere in campo insieme - sottolineano gli assessori regionali ai Beni culturali e alla Salute, Alberto Samonà e Ruggero Razza - per facilitare l'ingresso a tutti i visitatori che scelgono di scoprire i nostri luoghi della cultura. Un modo per consentire le visite a tutti nel rispetto delle disposizioni anti-Covid”.

18:00 - In Sicilia 776 casi su 17.662 tamponi

Sono 776 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 17.662 tamponi processati nell'isola. L'incidenza scende al 4,4% ieri era al 5,4%. L'isola resta al primo posto per nuovo contagio giornaliero. Gli attuali positivi sono 13.411 con un aumento di altri 432 casi. I guariti sono 337 mentre nelle ultime 24 ore si registrano altre 7 vittime e il totale dei decessi sale a 6.083. Sul fronte ospedaliero sono adesso 441 i ricoverati, 24 in più rispetto a ieri mentre in terapia intensiva adesso sono 47 i ricoverati, 5 in più. Sul fronte del contagio nelle singole province in Palermo 127, Catania 197, Agrigento 70, Caltanissetta 121, Trapani 76, Ragusa 59, Siracusa 62, Enna 29, Messina 35.

15:01 – Vaccini, immunizzati giocatori e staff del Palermo calcio

Giocatori e componenti dello staff del Palermo hanno completato il ciclo vaccinale contro il covid. Al termine dell'allenamento di questa mattina allo stadio Barbera, un'equipe di medici ed infermieri dell'Asp del capoluogo ha somministrato la seconda dose di siero ai rosa. L'iniziativa è stata realizzata in piena collaborazione con lo staff medico della società, sotto la guida del responsabile sanitario, Roberto Matracia, e del medico della prima squadra, Giuseppe Puleo. Al termine della vaccinazione, ai rosa è stato rilasciato dal personale amministrativo dell'Asp il certificato di vaccinazione. Tra tre giorni, per tutti sarà, già, disponibile il GreenPass. "Sin dalla scorsa stagione, quando abbiamo curato nel ritiro di Petralia Sottana lo screening anticovid della squadra - ha sottolineato il Direttore generale dell'Asp di Palermo, Daniela Faraoni - si è creato con la società rosanero un proficuo rapporto di collaborazione. Ci auguriamo che l'esempio dei giocatori, venga seguito da tantissimi appassionati e tifosi che, solo in questo modo, potranno tornare a sostenere la squadra del cuore allo stadio. Dopo avere tagliato a Palermo il traguardo del 70% di vaccinati con almeno una dose di siero, speriamo di raggiungere prima possibile l'immunità di gregge. Un obiettivo che vogliamo raggiungere - oltre che nei tradizionali hub - andando, anche, in tutte quelle località, aziende, scuole o associazioni che rispondono al nostro appello. Durante tutto il mese di agosto non ci fermeremo un giorno, mettendoci al servizio di una comunità che può e deve vaccinarsi in massa per evitare l'aumento dei contagi e, soprattutto, dei ricoveri ospedalieri". L'Asp di Palermo ha manifestato la disponibilità a tornare allo stadio per vaccinare anche i giovani del settore giovanile, così come ha manifestato la disponibilità a vaccinare tutte le società sportive che ne faranno richiesta

13:38 - Tamponi rapidi a Catania per concerto di Loredana Bertè

La struttura mobile dell'ufficio emergenza Covid Catania dalle ore 18 sarà presente al Giardino Bellini, dove stasera è in programma il concerto di Loredana Bertè, per fare il tampone rapido a chi non ha il green pass, fornire informazioni e prenotare la somministrazione del vaccino. L'iniziativa, voluta dalla presidenza della Regione e dall'assessorato della Salute, è coordinata dall'ufficio commissariale in collaborazione con l'amministrazione comunale di Catania. L'obiettivo: da un lato fare attività di prevenzione e dall'altro proseguire la campagna di informazione di prossimità per incrementare la vaccinazione. "Un concerto è un segnale importante di ritorno alla normalità - spiegano il sindaco Salvo Pogliese e l'assessore alla Cultura Barbara Mirabella - ma è necessario adottare tutte le precauzioni necessarie, con la collaborazione di tutti i cittadini. La presenza del punto mobile della struttura commissariale dell'emergenza Covid è rassicurante e vuole essere anche un invito alla prudenza, più che mai necessaria, dove si svolgono gli eventi: villa Bellini, palazzo della Cultura e Castello Ursino. Si tratta della prima, di una serie iniziative che interesseranno la nostra città e che mirano a incrementare la sicurezza nei luoghi affollati e incrementare la campagna vaccinale".

10:19 - Eolie, risse e assembramenti proteste commercianti 

Alle Eolie si registrano risse e assembramenti con ragazzini scatenati che insultano anche le forze dell'ordine. A Panarea c'è un'invasione di turisti-ragazzini, con risse notturne per futili motivi. Anche con l'uso di spranghe. L'alcol dilaga e le conseguenze sono che i locali sono costretti a chiudere a mezzanotte-l'una perché si rischia l'incolumità pubblica. I pochi carabinieri presenti sull'isola per il periodo estivo, sono intervenuti e da quel che è trapelato vi sarebbero due fermi. Gli isolani ma anche i villeggianti sono preoccupati. Dice Alessio Ferrara, la cui famiglia al porto gestisce un bar: "Non avevo mai visto Panarea così. Piena di ragazzini irrispettosi e aggressivi. Tutte le sere risse, problemi con i carabinieri che fanno il possibile per garantire un minimo di decoro. Hanno bisogno di aiuto, sono in pochi. Non avevo mai visto a Panarea dei ragazzini aggredire le forze dell'ordine, circondare gli uomini in divisa, insultarti e lanciargli per fino delle bottiglie di vetro. Mi hanno distrutto tavoli, sedie e la motoape che utilizzo per lavorare. Come dobbiamo andare avanti!? Dopo le due di notte, Panarea diventa un inferno". "Qui nessuno parla di covid - si domanda - nessuno parla di flusso di persone incontrollabili, tutte senza mascherina? Fatevi un esame di coscienza. Sono vicino alle forze dell'ordine che con tanto impegno fanno il possibile per garantire un po' di ordine ma sono in pochi e fanno dei turni massacranti. Hanno bisogno di aiuto. Noi commercianti abbiamo bisogno di aiuto". L'allarme riguarda anche Lipari. Lo segnala Luca Chiofalo, ex presidente dei commercianti: "È un altro agosto da pazzi - dice - il solito trionfo di schiamazzi, caos, cafonaggine e "ammucchiamenti" scomposti (nonostante il covid e le regole per contenerlo, il cui rispetto da noi è optional). Ricordo con nostalgia gli anni delle belle e davvero ricche estati Eoliane. Quelle di un turismo composto e raffinato, estati in cui nei locali del centro si cantava a voce e non si urlava in un microfono disturbando chiunque nel raggio di 100 metri, in cui i ragazzetti e gli adulti mancati non erano, con la loro "caciara", protagonisti e tutti si viveva e lavorava con più serenità. Le Eolie erano diverse ed i loro abitanti e ospiti sapevano godere e rispettare l'armonia rilassante e romantica di queste isole capolavoro". "Oggi - conclude - è tutto una follia, dagli ingorghi stradali agli sbarchi selvaggi, dai disservizi cronici alle notti molestate da una "movida" cafona e inutile (non per tutti…). Sorbiamoci quest'altra estate delirante, ma dall'anno prossimo, sarebbe bene pensare ad un diverso modo di gestire e presentare il territorio". 

7:58 - In Sicilia 789 contagi su 14.547 tamponi

Sono 789 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 14.547 tamponi processati nell'isola. L'incidenza sale al 5,4%. Gli attuali positivi sono 12.979 con un aumento di altri 432 casi. I guariti sono 348 mentre nelle ultime 24 ore si registrano altre 9 vittime e il totale dei decessi sale a 6.076. Sul fronte ospedaliero sono adesso 417 i ricoverati, mentre in terapia intensiva adesso sono 42 i ricoverati. Sul fronte del contagio nelle singole province in Palermo 200, Catania 128, Agrigento 111, Caltanissetta 54, Trapani 98, Ragusa 70, Siracusa 57, Enna 33, Messina 38.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24