Covid Sicilia, il Bollettino: 418 nuovi contagi su 19.386 tamponi

Sicilia
©IPA/Fotogramma

Il tasso di incidenza è al 2,1%. Negli ospedali i ricoverati sono 585, quelli nelle terapie intensive sono 73. I nuovi decessi sono 9, i guariti 1.134

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

In Sicilia nelle ultime ore si registrano 418 nuovi casi di Covid-19 a fronte di 19.386 tamponi processati, con una incidenza del 2,1%. Negli ospedali i ricoverati sono 585 quelli nelle terapie intensive sono 73. I nuovi decessi sono 9, e portano il totale a 5.807, mentre i guariti sono 1.134. Le persone attualmente positive sono 10.615. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

17:40 - in Sicilia 418 nuovi positivi

Sono 418 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia, su 19.386 tamponi processati, con una incidenza del 2,1%. La Regione resta al terzo posto in Italia per numero di contagi giornalieri. Le vittime sono state 9 e portano il totale a 5.807. Il numero degli attuali positivi è di 10.615 con una diminuzione di 725 casi. I guariti sono 1.134. Negli ospedali i ricoverati sono 585, 31 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 73, 8 in meno rispetto al bollettino precedente. La distribuzione tra le province vede Catania con 168 casi seguita da Palermo con 72, Messina 51, Agrigento 41, Siracusa 25, Trapani 23, Ragusa 20, Caltanissetta 11, Enna 7.

15:49 – Sindacati: “Bonus negato a lavoratori Villa Sofia”

Manca ancora la nomina di un componente del collegio dei revisori e l'azienda Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello non paga le indennità ai lavoratori. Bloccati tutti i riconoscimenti economici dovuti, dal bonus covid alle progressioni economiche orizzontali. Lo affermano Fials-Confsal, Nursind, Nursing Up e Uil dopo un incontro con l'amministrazione. "L'azienda - scrivono i sindacati in una nota di Giovanna Carrà, Alfredo Guerriero, Gioacchino Zarbo e Luciano Gargano - consapevolmente ha affermato che si muoverà come sta già facendo in base ai decreti assessoriali di riferimento, ma che non intende in nessun modo, nonostante capisca le esigenze del personale, pagare qualsiasi indennità senza l'autorizzazione dei revisori o dell'assessore in prima persona". I sindacati hanno replicato che "non possono permettere che i diritti dei lavoratori vengano rinviati a data da destinarsi". Per questo motivo hanno programmato una manifestazione davanti l'assessorato alla Salute in piazza Ottavio Ziino, che si terrà martedì dalle 10. Durante l'incontro si è discusso anche dei buoni pasto. La gara di affidamento sembrerebbe al rush finale "per cui, forse per il prossimo mese di giugno, sarà possibile sperare nella distribuzione dei buoni pasto compresi gli arretrati dal mese di settembre". Inoltre l'amministrazione ha fatto sapere che intende dare tempo al neo direttore delle professioni infermieristiche per decidere sui nuovi coordinamenti da individuare sulla base delle unità operative e dei servizi che si andranno a determinare nell'atto aziendale". Infine i sindacati ribadiscono la necessità di avviare la contrattazione decentrata per un contratto 2016 - 2018, ormai scaduto da troppo tempo.

13:44 - Vaccini: per seconda settimana Sicilia supera target dosi

Per la seconda settimana consecutiva la Sicilia supera il target di vaccinazioni assegnatole dalla struttura commissariale nazionale. Negli ultimi sette giorni - da venerdì 21 a giovedì 27 maggio - nell'Isola sono state effettuate 291.105 somministrazioni, quindi oltre 24mila dosi rispetto all'obiettivo prefisso. "La campagna vaccinale - commenta 'sodisfatto' il presidente della Regione Nello Musumeci - prosegue a buon ritmo, nonostante i limiti nella disponibilità di sieri imposti da Roma e che hanno causato qualche rallentamento. Grazie all'impegno instancabile di tutti gli operatori sanitari al lavoro negli oltre cento punti vaccinali attivi nell'Isola, con le adeguate forniture di vaccini potremo accelerare ulteriormente verso il traguardo dell'immunità di gregge". 

12:39 - Novemila somministrazioni alle Eolie 

Sono quasi novemila i vaccinati nelle isole Eolie: oltre settemila nelle sei isole del Comune di Lipari. Lo ha annunciato il sindaco Marco Giorgianni. Oltre duemila sono i vaccinati nei tre Comuni di Salina. "Le Eolie sono pronte ad accogliere la massa dei vacanzieri che ha già iniziato a prenotare negli alberghi e nelle case private. Dal primo giugno - dice Giorgianni - nel centro storico di Lipari scatterà l'isola pedonale, i locali sono stati autorizzati per l'uso del suolo pubblico; da metà giugno nelle isole minori (Stromboli e Panarea) sarà disciplinato l'attracco dei vaporetti carichi di escursionisti per evitare che si arrivi anche a 8-10 mila presenze al giorno". "Inoltre - aggiunge Giorgianni - saranno vietati i lavori edili rumorosi. Previsti anche la disinfestazione, la deratizzazione e il diserbamento nelle isole dove interverrà anche la Forestale. Inizierà un nuovo servizio per il ritiro dei rifiuti nei porti, nei pontili galleggianti e nei campi boe. A Lipari, Vulcano e Stromboli è già partita la raccolta della spazzatura porta a porta ad opera della ditta Loveral di Patti. Nella fase di rodaggio non mancano i disagi". 

7:16 - In Sicilia 383 nuovi casi su 18.104 tamponi

Sono 383 i nuovi positivi al Covid-19 in Sicilia, su 18.104 tamponi processati, con una incidenza di circa 2,1%. I morti sono stati 20 e portano il totale a 5.798. Il numero degli attuali positivi è di 11.340 con una diminuzione di 375 casi. I guariti sono 738. Negli ospedali i ricoverati sono 616, quelli nelle terapie intensive sono 81. La distribuzione tra le province Palermo con 59 casi, Catania 117, Messina 46, Siracusa 37, Trapani 34, Ragusa 15, Agrigento 40, Caltanissetta 18, Enna 17.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.