Covid Sicilia, 573 casi su oltre 22mila tamponi

Sicilia
©Getty

Il numero degli attuali positivi è di 18.009 con un decremento di 1.156 casi, i guariti sono 1.712. Negli ospedali i ricoverati sono 961, quelli nelle terapie intensive sono 120

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sicilia si registrano 573 casi su 22.269 tamponi effettuati. Il numero degli attuali positivi è di 18.009 con un decremento di 1.156 casi, i guariti sono 1.712. Negli ospedali i ricoverati sono 961, quelli nelle terapie intensive sono 120. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

17:54 - Sicilia avvia indagine immunologica 'Segui il vaccino'

Indagine immunologica gratuita per 60 mila persone under 65 che si sottoporranno al vaccino nell'hub della Fiera del Mediterraneo e al Cto, a Palermo, per monitorare lo sviluppo di anticorpi nell'arco di un anno. La campagna "Segui il vaccino" è l'iniziativa pilota avviata dal governo Musumeci con il Laboratorio tecnico di emergenza-Cto dell'unità operativa controllo qualità e rischio chimico dell'Azienda ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello di Palermo e presentata oggi. "Avviare una campagna di monitoraggio sierologico degli anticorpi di chi riceve il vaccino anti-Covid - afferma il dirigente generale del dipartimento sanità, Mario La Rocca - è importante per stabilire le linee guida da applicare nel prossimo futuro. Scoprire per quanto tempo rimangono gli anticorpi nell'organismo è fondamentale per programmare le eventuali altre dosi di richiamo. Non escludiamo che un'iniziativa come questa possa essere replicata anche in altre zone del territorio siciliana". La campagna "Segui il vaccino" prevede di offrire gratuitamente agli utenti di età inferiore ai 65 anni, che vorranno prenotarsi, la valutazione degli eventuali anticorpi naturali sviluppati a causa dell'esposizione al Covid e la risposta immunitaria durante l'iter di vaccinazione. Chi inizia il percorso vaccinale potrà effettuare questo test sierologico innovativo almeno tre giorni antecedenti alla prima somministrazione, poi a 1, 6 e 12 mesi di distanza dalla fine del ciclo vaccinale. "Utilizzeremo un test sierologico innovativo, che ci permette di distinguere gli anticorpi naturali da quelli sviluppati dopo la vaccinazione - sottolinea Francesca Di Gaudio, direttore dell'unità operativa Controllo qualità e rischio chimico del Cto - È fondamentale associare la campagna vaccinale a quella di indagine sierologica, anche per procedere al rilascio del famoso green pass".

17:37 - In Sicilia calano i positivi tra gli alunni nelle scuole

Al 10 maggio su 662.113 alunni delle scuole dall'infanzia al II grado sono risutati positivi al covid 2.589. Lo dice l'ufficio scolastico regionale per la Sicilia analizzaando i dati di 786 scuole (95%) siciliane. Su 81.616 docenti 293 sono positivi al covid lo 0,36 %, su 20.834 unità di personale Ata 78 sono positive, lo 0,37%. Per quanto riguarda le scuole di Infanzia e I ciclo, dal raffronto con l'ultima settimana di rilevazione si riscontra nuovamente una diminuzione dell'incidenza degli alunni positivi passata dallo 0,47% del 3 maggio all'attuale 0,40%, dice l'ufficio scolastico.. Anche considerando l'intero periodo di osservazione, dal 19 novembre 2020 a oggi, l'incidenza degli alunni positivi al Covid-19 risulta in diminuzione. In valore assoluto si riscontra, rispetto al 19 novembre 2020, un aumento pari a 65 alunni positivi in più per l'infanzia (+32%) mentre invece registriamo un decremento pari a 38 per la primaria (-4%) e pari a 272 alunni per il I grado (-30%). Per le scuole del II ciclo prosegue il miglioramento rispetto all'ultima settimana di rilevazione, 3 maggio 2021, mentre si rileva un aumento dell'incidenza degli alunni positivi, attualmente pari allo 0,36%, rispetto alla prima settimana di rilevazione, 8 febbraio 2021, che mostrava un'incidenza pari allo 0,27%. Sono state vaccinate 77.389persone che lavorano nelle scuole.

17:35 – In Sicilia 573 su oltre 22mila tamponi

Sono 573 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia, su 22.269 tamponi processati, con una incidenza del 2,6 %, in diminuzione rispetto a ieri, quando la percentuale si attestava al 3.0%. La Regione è sesta per numero di contagi giornalieri. Le vittime sono state 17 e portano il totale a 5.650. Il numero degli attuali positivi è di 18.009 con un decremento di 1.156 casi. I guariti oggi sono 1.712. Negli ospedali i ricoverati sono 961, 46 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 120, quattro in meno rispetto a ieri. La distribuzione tra le province vede Palermo con 140, Catania 169, Messina 65, Siracusa 52, Trapani 25, Ragusa 36, Caltanissetta 43, Agrigento 32, Enna 11.17:04 - Musumeci: "Vicini a 50 mila vaccini al giorno"

"Due buone notizie, oggi, dal fronte della pandemia. Sui vaccini, al momento, si stanno superando i numeri di ieri e spero arriveremo a lambire le 50 mila somministrazioni. Ma, notizia forse più attesa, ci avviamo alla riclassificazione in "zona gialla". Appunto, due buone notizie. Ma con esse due grandi responsabilità: proseguire con lo stesso ritmo sui vaccini e non disperdere i sacrifici che ci hanno portato a vedere drasticamente ridotti i contagi. Il virus c'è ancora e non possiamo abbassare la guardia". Lo dice il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci.

17:02 - Vaccini: oltre 2.600 incoculazioni in hub Catania

Sono state oltre 2.600 le persone che ieri a Catania si sono presentate all'Hub vaccinale di San Giuseppe La Rena. Nella prima giornata aperta ai cinquantenni prenotati il centro vaccinale ha lavorato a ritmo serrato. L'enorme afflusso ha anche creato qualche ritardo, ma fisiologico. I disagi sono stati determinati dal fatto che in tanti si sono presentati, in molti casi, anche due ore prima dell'orario indicato. "Il risultato di ieri - spiega il commissario straordinario per l'emergenza Covid Pino Liberti - è la testimonianza che le persone desiderano immunizzarsi e questo ci fa ben sperare. E' un segnale importante che mi auguro possa ripetersi e contribuire a diffondere sempre di più l'importanza della campagna vaccinale. In tal senso è importante che tutti comprendano che il vaccino è l'unico strumento che abbiamo a disposizione per combattere il virus". "Vaccinarsi - ha aggiunto Liberti - è un atto di responsabilità verso se stessi e nei confronti degli altri, a cominciare dai propri cari". A dare una accelerazione alla campagna vaccinale contribuiranno già dalla prossima settimana gli hub di prossima apertura ad Acireale, Sant'Agata Li Battiati, Misterbianco e Caltagirone. Una apertura resa possibile grazie al lavoro straordinario della Protezione civile. Di grande importanza poi il ruolo del management delle aziende ospedaliere e dell'Asp e dei medici di famiglia che hanno un compito doppio: da un lato informare e valutare il paziente e dall'altro somministrare il vaccino nel proprio ambulatorio o nelle strutture messe a disposizione dai sindaci. Anche i primi cittadini sono in prima linea, un punto di riferimento importante per le loro comunità. "Il contributo di tutti - ha concluso Liberti - è fondamentale. E non mi stancherò mai di ringraziare quanti stanno lavorando, in tutti gli ambiti, nella gestione di questa emergenza".

14:43 – Punto tamponi della Croce rossa alla stazione di Palermo centrale

Da sabato chiunque, senza alcun costo, prenotazione o prescrizione medica potrà sottoporsi al tampone antigenico rapido nel centro allestito dalla Croce Rossa Italiana nella stazione di Palermo centrale. Grazie agli spazi concessi dal gruppo FS, i cittadini potranno usufruire del servizio. Come già sperimentato a Roma Termini e Milano Centrale, dove si effettuano in media oltre 600 tamponi al giorno, l'attività è finalizzata a viaggiare in sicurezza ma anche semplicemente per dare la possibilità a tanti, soprattutto alle persone più vulnerabili, di effettuare il test gratuitamente, dice la Croce rossa. I costi del progetto sono sostenuti dalla Croce Rossa Italiana grazie al contributo della Commissione Europea (Direzione Generale per la Salute e la Sicurezza Alimentare) che, attraverso un accordo con la Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, ha destinato 35,5 milioni di euro alle attività di screening in sette Paesi europei (Austria, Germania, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna) effettuate dalle rispettive Società Nazionali della Croce Rossa.

14:30 – Vaccini, 9171 somministrazioni al centro del "Giglio" di Cefalù

Sono state 9.171 le dosi di vaccino inoculate alla Fondazione Giglio di Cefalù dall'apertura del centro vaccinazioni avvenuto lo scorso 27 dicembre. Il centro di vaccinazione del Giglio lascia il passo al nuovo hub vaccinale, inaugurato, quest'oggi, a Cefalù. Domani la somministrazione delle ultime seconde dosi. "Mi sento di ringraziare - ha detto il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano - quanti si sono impegnati con professionalità, abnegazione, senza sosta, dallo scorso dicembre, per dare il via ad una campagna di vaccinazione in totale sicurezza per il paziente. Non posso che sottolineare - ha aggiunto il presidente Albano - il lavoro di squadra che ha visto in campo i nostri farmacisti, medici, infermieri, operatori socio sanitari, amministrativi e in particolare il direttore sanitario Salvatore Vizzi, unitamente alla responsabile del centro di vaccinazione Maria Andriolo, tutti espressione di uno straordinario impegno e professionalità. La nostra gratitudine anche ai volontari della protezione civile per il supporto che ci hanno fornito". In dettaglio sono state somministrate al centro vaccinazione del Giglio 4.662 prime dosi e 4.509 seconde per un totale di 9.171 inoculazioni. Il vaccino utilizzato è stato il Comirnaty di Pfizer BioNTech.

13:10 - Vaccini: inaugurato in palazzetto sport l'hub di Cefalù 

Sono iniziate, questa mattina, le vaccinazioni nel nuovo hub di Cefalù, in provincia di Palermo. La struttura è stata realizzata nei locali del Palazzetto dello sport "Marzio Tricoli" grazie alla collaborazione tra Protezione Civile regionale, Comune e Città Metropolitana. All'interno del centro sono state allestite 16 poltrone vaccinali, oltre alle postazioni per l'anamnesi e per il rilascio delle certificazioni. Una volta a regime, la struttura potrà raggiungere la quota di mille somministrazioni al giorno. All'inaugurazione dell'hub di Cefalù, ha partecipato, in rappresentanza del governo Musumeci, l'assessore regionale al Territorio, Toto Cordaro: "Si tratta di una nuova azione concreta verso il completamento di una capillare rete sul territorio per consentire ai cittadini di accedere, sempre più facilmente, alle vaccinazioni. L'obiettivo è rendere Covid free, nel più breve tempo possibile, la Sicilia - ha dichiarato Cordaro - rinnovando così la speranza di una veloce ripresa, anche economica, rilanciando il turismo e gli altri settori economici della nostra Isola" All'avvio delle vaccinazioni nel nuovo hub erano presenti, questa mattina, il direttore generale dell'Asp di Palermo, Daniela Faraoni, e i sindaci di Cefalù, Rosario Lapunzina, di Campofelice di Roccella, Michela Taravella, e di Pollina, Pietro Musotto. Presenti anche autorità civili e militari. Dopo l'inaugurazione degli hub di Misilmeri e Bagheria e, oggi, di quello di Cefalù, la prossima settimana sarà aperta, a Palermo, anche la prima struttura dedicata alle vaccinazioni all'interno di un centro commerciale. 

7:14 - In Sicilia 603 nuovi casi su 20.207 tamponi

Sono 603 i nuovi contagi registrati in Sicilia su 20.207 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 124 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 883. In isolamento domiciliare 18.158 persone. Dall'inizio della pandemia sono stati effettuati 4.189.509 tamponi.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.