Covid Sicilia, 1.061 nuovi positivi su 25.951 tamponi

Sicilia
©Ansa

Negli ospedali i ricoverati sono 1.369, 25 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 168, quattro in più rispetto a ieri

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 1.061 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 25.951 tamponi processati, con una incidenza del 4,1%. La Regione è sesta per numero di contagi giornalieri. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:26 - Palermo, in pinacoteca Villa Zito vaccinati i senza tetto

Ha preso il via oggi pomeriggio a Villa Zito, sede della Fondazione Sicilia, a Palermo, la campagna vaccinale "Accanto agli ultimi", voluta dal governo regionale in collaborazione con il Comune e la Fondazione. L'iniziativa prevede la somministrazione di siero per i senza fissa dimora che abbiano compiuto i 60 anni d'età. Presenti all'evento il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, il presidente della Fondazione Sicilia Raffaele Bonsignore, il commissario palermitano per l'emergenza Covid Renato Costa, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando con l'assessore alle Attività sociali Giuseppe Mattina e il vicepresidente della Caritas regionale don Sergio Ciresi. Diverse decine le dosi somministrate oggi pomeriggio, tra i dipinti di Renato Guttuso e Pippo Rizzo, e lo stesso numero è previsto giornalmente nelle prossime settimane.

18:15 - In Sicilia 1.061 i nuovi positivi, 23 i morti

Sono 1.061 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 25.951 tamponi processati, con una incidenza del 4,1%. La Regione è sesta per numero di contagi giornalieri. I morti positivi al covid nelle ultime 24 ore sono stati 23 e portano il totale a 5.391. Il numero degli attuali positivi è di 25.244, con un decremento di 128 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1.166. Negli ospedali i ricoverati sono 1.369, 25 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 168, quattro in più rispetto a ieri. La distribuzione dei nuovi casi tra le province, vede Palermo con 256 casi, Catania 330, Messina 69, Siracusa 130, Trapani 51, Ragusa 75, Caltanissetta 73, Agrigento 63, Enna 14. 

17:50 - Palermo in arancione: Fipe, per ristoratori non cambia nulla

Per ristoranti, pizzerie e bar, a Palermo, il passaggio di colore da zona rossa ad arancione non cambia la modalità di lavoro. I ristoratori, in particolare, restano chiusi e sia l'asporto che il 'delivery' mantengono le stesse regole. Soltanto la zona gialla potrà far rialzare le saracinesche dei ristoranti, ma restano tante perplessità. "Come sappiamo con il nuovo decreto legge - dice Antonio Cottone, presidente di Fipe Confcommercio Palermo - sarà possibile mangiare al ristorante all'aperto con chiusura alle 22, ma nella nostra città l'84% dei locali non ha spazi esterni dove sistemare i tavoli per servire i clienti. Siamo all'assurdo. I nostri ristoratori già piegati dalla crisi - aggiunge - avranno non pochi problemi perché se la modalità della zona gialle resterà questa sarà l'ennesima beffa. Poi se pensiamo che al chiuso in zona gialla si potranno consumare i pasti ma fino alle 18 e soltanto dopo l'1 giugno ci sarebbe da chiedersi chi fa queste scelte e quali sono i criteri che segue", conclude Cottone.

17:17 - Palermo in arancione, spiagge e parchi vietati

Niente sole e abbronzatura primaverile sulle spiagge di Palermo nonostante il passaggio dalla zona rossa in arancione deciso ieri. Fino al prossimo 2 maggio compreso è stato disposto, per l'intera giornata, il divieto di stazionamento in tutte le spiagge del litorale che va da Sferracavallo e Mondello fino ad Acqua dei Corsari, e all'interno del Parco della Favorita, il polmone verde del capoluogo siciliano che si estende circa 400 ettari, e nel prato del Foro Umberto I, dalla Cala a Villa Giulia. L'ordinanza, che riguarda "misure per il contrasto e il contenimento sul territorio comunale del diffondersi del virus Covid-19", era stata firmata dal sindaco Leoluca Orlando quando Palermo si trovava in zona rossa, ma con il passaggio di colore ad arancione resterà tutto immutato. Dunque, in vista del weekend del primo maggio non si potrà sostare nelle spiagge, nonostante la primavera sia già arrivata in Sicilia con temperature previste che dovrebbero addirittura raggiungere i 30 gradi, e non si potrà andare a fare scampagnate nel Parco della Favorita.

16:31 - A Palermo prorogato divieto vendita alcool dalle ore 18

Il sindaco Leoluca Orlando oggi pomeriggio ha firmato una ordinanza che proroga fino a tutto il prossimo 10 maggio la vendita di alcolici di qualsiasi gradazione da parte di qualsiasi attività commerciale e distributore automatico. Il divieto vige dalle ore 18 alle 5 del mattino su tutto il territorio comunale.

16:15 - Dalla Regione 15 milioni risorse per bonus personale sanitario

Via libera dalla Regione Siciliana alle risorse per erogare il nuovo bonus economico al personale sanitario in prima linea nelle misure di contenimento del Covid-19. E in particolare ai lavoratori della Seus 118 e ai dipendenti di "fascia A" del Servizio sanitario regionale. Sono 15 milioni di euro, individuati dal governo Musumeci, che consentiranno, in conformità con quanto previsto da varie norme nazionali e regionali di contrasto alla pandemia, di stanziare una premialità regionale di 3 mila euro ciascuno alle 2.870 unità della Seus e fino a 3 mila euro (mille euro al mese per marzo, aprile e maggio 2020) alle 2.200 unità nella fascia "alta intensità", ossia attive in Pronto soccorso, Terapia intensiva e Semi-intensiva, Malattie infettive, Pneumologia, Reparti Covid di varie specialità, Laboratori di analisi, Microbiologia e Radiologia, Usca e dipartimento di Igiene e Prevenzione. L'intervento si aggiunge alle risorse già erogate nello scorso dicembre.

15:17 - Vaccini, Regione Siciliana vara modalità per il 'Green pass'

Il "green pass" avrà sei mesi di validità per chi ha completato il ciclo vaccinale anti Covid e anche in Sicilia sarà rilasciato, su richiesta dell'interessato, dalla struttura sanitaria o da chi esercita la professione sanitaria che effettua la vaccinazione. Lo prevede una circolare dell'assessorato della Salute, firmata dal presidente della Regione e assessore per la Salute ad interim, Nello Musumeci, e inviata, assieme ai modelli predisposti, a tutti i direttori generali e ai direttori sanitarie delle Aziende sanitarie dell'isola. Il governatore ha infatti definito le modalità per ottenere la "Certificazione verde Covid-19" da utilizzare per gli spostamenti tra regioni localizzate in zona rossa e arancione, come previsto dal nuovo "Decreto Riaperture" del governo nazionale e in attesa di una successiva regolamentazione nazionale. Così come previsto dal decreto legge, il cosiddetto "Green Pass", rilasciato anche in formato cartaceo, comprova lo stato di avvenuta vaccinazione contro il Covid (ciclo completo con doppia dose), oppure la guarigione dall'infezione (con cessazione dell'isolamento prescritto), o ancora l'effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo. Chi è guarito dal Covid, sempre come prevede il decreto legge, può ricevere la certificazione dalla struttura presso la quale è avvenuto il ricovero o, per i pazienti non ricoverati, dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta. La certificazione di test con esito negativo, invece, ha una validità di 48 ore e viene rilasciata dalle strutture sanitarie pubbliche o private autorizzate e dalle farmacie che svolgono i test, ovvero dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta.

14:01 - Protesta ristoratori e operatori wedding a Messina

"Abbiamo scelto di scendere in piazza. Come molti hanno fatto in questi mesi. Ma abbiamo scelto di farlo a modo nostro, con dei tavoli posizionati a piazza municipio da ristoratori e persone con i vestiti di matrimonio.. Il settore della ristorazione, dei pubblici esercizi, dei bar, dell'organizzazione e della promozione di eventi con tutte le filiere collegate, rappresenta un settore vitale della nostra economia. Chiediamo interventi urgenti e una pianificazione seria ed efficace da parte delle istituzioni". A dirlo Carmelo Picciotto, presidente Confcommercio Messina durante una manifestazione in piazza di ristoratori e operatori del wedding. "Chiediamo - ha detto Picciotto - una rapida e massiccia campagna di vaccinazione per tutto il comparto della ristorazione, l'approvazione di un protocollo per l'uso di spazi esterni ai locali, linee guide chiare per le riaperture e una adeguata comunicazione nelle tempistiche di aperture e chiusure, ma soprattutto la creazione di zone gialle speciali in base ai dati forniti a livello locale. Dalle filiere agroalimentari, ai servizi, ai lavoratori dell'intrattenimento, ai fotografi, ai fiorai, ai negozi di alta moda. Ogni saracinesca che chiude è un pezzo d'Italia che muore. Un metro quadro di deserto in più. Nei pubblici esercizi per 10 milioni di fatturato ci vogliono 120 persone che lavorano. Con i colossi e le piattaforme on line, ce ne vogliono solo 14,5. Cuochi , pizzaioli , bagnini, baristi, dj e non li cito tutti, rappresentano la nostra tradizione. Rappresentano la nostra anima. Il cuore pulsante del nostro settore che è emozionalità".

12:37 - In 200 in piazza a Catania, intervento carabinieri 

Oltre 200 giovani che ieri sera a Catania, in piazza Sciuti, potevano creare pericolosi assembramenti consumando bevande acquistate negli esercizi commerciali della zona sono stati fatti allontanare dai carabinieri. I militari hanno invitato i commercianti a sospendere la vendita dei loro prodotti. Per evitare ulteriori assembramenti i militari hanno presidiato la zona.

12:31 - Vaccini, sabato arrivano in Sicilia 185.800 dosi 

Sono 185.800 i vaccini anti Covid in consegna da parte di Sda sabato primo maggio nei centri siciliani. Si tratta di una fetta rilevante, oltre il 10%, delle prossime forniture pari a oltre un milione e 500mila dosi previste su tutto il territorio nazionale gestite dal corriere espresso di Poste Italiane. I prossimi vaccini in arrivo sull'Isola saranno 152.200 del tipo AstraZeneca, 20.700 Moderna e 12.900 Janssen di Johnson & Johnson. Questa la suddivisione prevista verso i centri vaccinali siciliani: 51.100 a Palermo, 26.100 a Milazzo, 8.200 a Enna, 13.400 a Erice, 41.500 a Giarre, 11.600 a Siracusa, 9.900 a Ragusa, 14.100 ad Agrigento e 9.900 a Caltanissetta.

11:26 - Vaccini, protesta a Lampedusa: dosi per tutte le isole minori 

Imprenditori, commercianti, albergatori e cittadini di Lampedusa, insieme con il sindaco Totò Martello, si sono dati appuntamento questa mattina in via Roma, la principale strada dell'isola, per un flash mob organizzato con l'obiettivo di richiamare l'attenzione del governo e del commissario Covid sulla necessità di vaccinare i cittadini delle Pelagie, e delle altre isole minori. L'iniziativa, che si è svolta nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, è stata promossa dai rappresentanti di Federlaberghi, associazione Imprenditori, Consorzio Balneare, associazione Armatori e CoGePa. "Rendere le nostre isole covid-free non significa solamente salvare la stagione estiva e sostenere il turismo, che per noi rappresenta la principale fonte di economia - dicono i responsabili delle associazioni che hanno promosso il flash-mob - vaccinare i cittadini delle isole è una vera e propria necessità perché qui non abbiamo un ospedale, a Lampedusa e Linosa anche gli interventi sanitari ordinari possono trasformarsi in emergenze". Al loro fianco l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Totò Martello. "Siamo stati i primi a chiedere una vaccinazione generalizzata per i cittadini delle isole minori - dice il primo cittadino - e qui in particolare è ancora più urgente poiché siamo un territorio di confine. Mi auguro che il governo ed il commissario Covid comprendano che le motivazioni alla base della nostra richiesta sono giuste, e meritano una risposta immediata".

10:13 - A Enna annullata la protesta contro il coprifuoco

È stata annullata, per motivi di sicurezza, la manifestazione 'Porta il tuo tavolo in piazza! Lo scoprifuoco" che era stata organizzata dai ristoratori per stasera a Enna. L'appuntamento era alle 22.01, un minuto dopo l'inizio del coprifuoco per il Covid. La "protesta pacifica contro il coprifuoco, mai più chiusure, non lasciateci soli", spiegano i promotori, è stata "annullata per motivi di sicurezza”.

7:15 - Sicilia 980 nuovi positivi su oltre 30mila tamponi

Sono 980 i nuovi positivi al Covid-19 in Sicilia su 30.150 tamponi processati, con una incidenza del 3,2%. Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 30 e portano il totale a 5.368. Il numero degli attuali positivi è di 25.372. I guariti sono 1.663. Negli ospedali i ricoverati sono 1.394, quelli nelle terapie intensive sono 172. La distribuzione dei nuovi casi tra le province, vede Palermo con184 contagiati, Catania 441, Messina 50, Siracusa 33, Trapani 25, Ragusa 82, Caltanissetta 68, Agrigento 90, Enna sette.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.