Minacce e botte alla ex compagna, un arresto ad Augusta

Sicilia
©Ansa

La vittima è stata assistita in tutte le varie fasi anche grazie all'attivazione del Protocollo Eva, contro i casi di violenza di genere, maltrattamenti in famiglia

Ad Augusta, in provincia di Siracusa, la polizia ha eseguito un'ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari, con applicazione del braccialetto elettronico, nei confronti di un uomo di 47 anni, accusato di gravi atti persecutori e lesioni personali nei confronti di una donna con la quale aveva intrapreso una relazione sentimentale.

La ricostruzione dei fatti

L'uomo, per motivi di gelosia, durante la relazione che si è svolta dall'aprile del 2020 al gennaio scorso, avrebbe minacciato continuamente la compagna anche di morte, colpendola con calci e pugni e causandole lesioni e anche una frattura a un piede. La vittima è stata assistita in tutte le varie fasi anche grazie all'attivazione del Protocollo Eva, contro i casi di violenza di genere, maltrattamenti in famiglia. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.