Maltrattamenti, aggredisce la convivente: arrestato nell'Agrigentino

Sicilia

La donna ha raccontato di essere stata buttata fuori casa insieme al figlio 12enne dopo l'ennesima aggressione. Il 48enne deve rispondere di maltrattamenti in famiglia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Un uomo di 48 anni è stato arrestato dai carabinieri di Canicattì a Santa Elisabetta, nell'Agrigentino, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. I carabinieri sono stati chiamati dalla convivente dell'uomo, che ha raccontato di essere stata buttata fuori casa insieme al figlio 12enne dopo l'ennesima aggressione. Quando i carabinieri sono arrivati, il 48enne ha aggredito i militari che hanno dovuto chiedere il supporto dei colleghi di Sant'Angelo Muxaro. I carabinieri feriti hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari dell'ospedale di Canicattì insieme alla vittima, che già in passato aveva denunciato il convivente e sulla quale sono evidenti i segni delle violenze subite.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.