Covid, Figliuolo a Messina: "Vaccini? In arrivo 2,8 milioni di dosi"

Sicilia
©Ansa

Così il commissario nazionale: "La Sicilia sta facendo 20mila vaccinazioni al giorno e siamo nel pieno target della campagna vaccinale. Ed è chiaro che dobbiamo raddoppiare e arrivare intorno alle 50mila dosi"

"La prossima settimana arriveranno oltre un milione di dosi Pfizer, oltre 500mila dosi Moderna e oltre un milione e 300mila AstraZeneca, e questo è il preludio ad aprile per avere nel mese un massiccio afflusso di dosi che consenta di utilizzare appieno gli hub che stiamo andando a costruire. Non esiste alcuna disparità tra le regioni". Lo ha affermato il commissario nazionale per l'emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, dopo la sua visita all'hub di Messina. "Oggi abbiamo sul piatto 11 milioni di dosi - ha aggiunto - ovviamente si stanno somministrando e di questo sono contento, abbiamo superato ottime percentuali, l'altro ieri 245mila. Sono dati da consolidare, ieri 237mila, ma probabilmente supereremo le 240mila. Quindi siamo allineati al piano". (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - QUANDO MI VACCINO?MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

"Sicilia in pieno target, ora raddoppiare"

Inoltre, "la Sicilia sta facendo 20mila vaccinazioni al giorno e siamo nel pieno target della campagna vaccinale. Ed è chiaro che dobbiamo raddoppiare e arrivare intorno alle 50mila dosi". E ancora: "Raddoppiare le vaccinazioni in Sicilia" per "arrivare intorno a 50mila dosi al giorno" con "nuovi hub e nuovi punti di vaccinazione", attuando "una strategia che prevede la capillarizzazione per andare a trovare e vaccinare anche nelle zone più impervie, oltre ai grandi hub nelle città come Messina". Infine: "L'obiettivo è fare cose pratiche, migliorare insieme, cercare la concordia e ciò che unisce per migliorare. Nessuno deve dire di sentirsi defraudato , questo è stato l'inizio ottimale, adesso si deve fare di più e insieme". 

"Con nuovi arrivi cambio passo"

L'arrivo "imminente" di un quantitativo "importante" di vaccini rappresenta "la premessa di un cambio di passo effettivo" della campagna vaccinale, "sempre nel rispetto delle priorità fissate dal governo". Lo ha affermato Figliuolo al termine della visita in Calabria e Sicilia per verificare come migliorare e incrementare il sistema delle somministrazioni in tutto il paese affinché si arrivi "rapidamente ad un'omogeneità di risultati a livello nazionale e nessuno rimanga indietro". Figliuolo ha anche ribadito che il ritmo giornaliero delle vaccinazioni si sta assestando su 250mila al giorno. 

"Dosi in parrocchie in Sicilia è buona pratica"

"In Sicilia - secondo Figliuolo - ci sono della buone pratiche: la pianificazione delle Regione e un'iniziativa molto molto interessante, quella avviata con la Conferenza episcopale siciliana che il 3 aprile, alla vigilia di Pasqua, darà la possibilità di avere 500 punti vaccinali in altrettante parrocchie delle diocesi dell'isola per prenotare o somministrare dosi. E' una cosa molto importante ed è in linea col piano nazionale di creare anche la capillarizzazione, dove è possibile". Questo il commento dopo un incontro col governatore Nello Musumeci a Catania col quale, dopo una visita all'hub realizzato nell'ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena, si è recato nell'ospedale San Marco per un sopralluogo del sistema di vaccinazioni in corso nel nosocomio. "In Sicilia - afferma a conclusione delle visite a Messina e Catania - ho trovato un ambiente ottimale. Ci sono molte cose fare e il presidente Musumeci mi ha elencato gli aspetti che vuole incrementare. Però oggi siamo già oltre le 20mila vaccinazioni, quindi in linea con il piano, e questo pone la Sicilia, in percentuale alla popolazione, tra le prime regioni in Italia per somministrazioni".

Musumeci: "Figliuolo ha visto una Sicilia efficiente"

"Al generale Figliuolo oggi abbiamo fatto conoscere un'altra Sicilia. Una Regione che ha saputo attrezzarsi e organizzarsi con efficienza, che ha nove punti hub particolarmente frequentati e affollati. La Sicilia di un personale paramedico e medico particolarmente motivato, la Sicilia che si conferma oggi la prima regione d'Italia per numero di vaccini somministrati. Tutto questo e' motivo di orgoglio per il commissario venuto a visitare le nostre strutture". Lo ha detto presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, sulla visita del commissario nazionale per l'emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo negli hub vaccinali di Messina e Catania.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.