Covid, in Sicilia registrati 836 nuovi contagi

Sicilia
©Ansa

I tamponi effettuati sono stati 25.710. Sale lievemente il numero dei nuovi positivi: il dato emerge dall'ordierno bollettino della Regione Siciliana

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sale lievemente il numero dei nuovi positivi in Sicilia rispetto a ieri: sono 836 su 25.710 tamponi processati (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:40 - Palermo, assembramenti in piazze e litorale

Migliaia di giovani che formano capannelli nelle piazze del centro storico. Centinaia di persone, soprattutto ragazzi, che stazionano in gruppi con e senza mascherina a piazza Politeama dove due poliziotti tentato di spiegare che non ci possono essere assembramenti a causa del covid. Le spiagge e tratti di costa invase dalla gente che, dopo due settimane di norme da zona rossa, approfitta del caldo in zona arancione ed esce per respirare fuori casa e passeggiare in libertà ma senza adottare le precauzioni suggerite dagli esperti della sanità. Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, la cui ordinanza in vigore fino al 5 marzo vieta lo stazionamento dalle 11 alle 22 in tutte le vie e piazze interne ai quartieri Politeama e Libertà, dice: "Ho sollecitato ancora una volta i palermitani ad avere più paura dei contagi che delle sanzioni, ma di fronte all'incoscienza di alcuni, dalla prossima settimana, con mia ordinanza dovrò applicare il divieto di stazionamento, oltre che nel centro storico e nei quartieri Politeama e Libertà, a tutte le spiagge e a tutto il litorale, da Sferracavallo ad Acqua dei Corsari". "Soltanto con l'impegno di tutti e dopo l'arrivo dei vaccini si può sperare di evitare un lockdown che sarebbe causa di un disastro economico e sociale - aggiunge -. È da irresponsabili ed è impossibile pretendere che siano soltanto le forze dell'ordine, cui possiamo solo rivolgere un ringraziamento per l'encomiabile impegno, ad avere cura della salute e della vita, di fronte a tanti, troppi gruppi d'incoscienti che favoriscono la diffusione dei contagi innanzitutto fra i propri familiari e per sé stessi".

18:40 - Cisl Catania, convocare tavolo salute per emergenza

Convocare il comitato provinciale della salute, per istituire un tavolo permanente di coordinamento e di monitoraggio delle condizioni sanitarie e del piano vaccinale per la popolazione anziana e fragile. Lo chiede la Cisl di Catania all'Asp e al sindaco metropolitano del capoluogo etneo. "L'idea è di istituire un tavolo della salute a livello provinciale - spiega il sindacato - tra le organizzazioni sindacali da un lato e la parte sanitaria pubblica dall'altro. Un organismo cioè analogo a quello istituito a livello regionale, con il protocollo d'intesa sottoscritto il 18 novembre 2020 tra le organizzazioni sindacali confederali di Cgil, Cisl e Uil siciliane, e le rispettive federazioni dei pensionati Spi, Fnp e Uilp da una parte, e l'assessorato regionale alla Salute dall'altra parte». Un organismo che possa monitorare, specialmente nel corso dell'emergenza legata alla pandemia da Covid19, la presenza e la qualità dei servizi necessari per affrontare le cronicità degli anziani e dei soggetti più fragili (immunodepressi, pazienti con esiti da patologie oncologiche o altre specifiche patologie), ivi compreso il piano di vaccinazione previsto. Per la Cisl "appare evidente come il vaccino Covid-19 raffiguri, per le persone che complessivamente possiamo identificare come fragili, una concreta e reale possibilità di venir fuori da una condizione di segregazione esistenziale". Ecco perché la Cisl chiede anche di "determinare le linee di indirizzo relative a questa importante fase del piano vaccinale".

17:53 - Poste, dall'8 febbraio parte prenotazione vaccini online in Sicilia 

La Sicilia è la prima regione d'Italia ad avviare il sistema di prenotazione online del vaccino anticovid, predisposto dalla Struttura commissariale nazionale per l'emergenza pandemica e realizzato da Poste Italiane. Lo annuncia una nota di Poste. A partire dalle 10.00 di lunedì 8 febbraio, infatti, i cittadini siciliani con più di 80 anni, compresi tutti gli appartenenti alla classe 1941, potranno accedere al form prenotazioni.vaccinicovid.gov.it che sarà raggiungibile anche attraverso il sito web della Regione Siciliana, il portale siciliacoronavirus.it e tutti i siti delle Aziende del sistema sanitario regionale. Da lunedì sarà possibile, accedere al sistema online che consentirà di scegliere il Centro vaccinale siciliano più vicino e quindi determinare l'appuntamento per la somministrazione. Per la prenotazione, oltre ai dati anagrafici, il sistema richiederà anche la tessera sanitaria. Oltre alla piattaforma online, sarà possibile prenotarsi attraverso un call center dedicato, telefonando al numero verde 800.009.966 attivo da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 (esclusi sabato e festivi).

17:20 – In Sicilia 836 casi su oltre 25mila tamponi

Sale lievemente il numero dei nuovi positivi in Sicilia rispetto a ieri: sono 836 su 25.710 tamponi processati. La regione è sesta nel contagio. Le persone decedute che erano positive sono 23, in calo rispetto agli ultimi giorni, nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.657. Il totale degli attualmente positivi è 39.266, con un decremento di 288 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1.101. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri che adesso sono 1.405; 21 in meno rispetto a ieri ma scendono anche quelli in terapia intensiva che sono 177, 5 in meno rispetto a ieri. La distribuzione nelle province vede Catania con 244 casi Palermo 254, Messina 110, Trapani 60, Siracusa 64, Ragusa 9, Caltanissetta 60, Agrigento 27, Enna 8.

17:01 - In Sicilia prenotazioni over 80 anni dall'8 febbraio

La Sicilia è la prima regione d'Italia ad avviare il sistema di prenotazione online del vaccino anti Covid, predisposto dalla Struttura commissariale nazionale per l'emergenza pandemica e realizzato da Poste Italiane. A partire dalle 10 di lunedì prossimo, infatti, i cittadini dell'isola con più di 80 anni - compresi tutti gli appartenenti alla classe 1941 - potranno accedere al form "prenotazioni.vaccinicovid.gov.it" che sarà raggiungibile anche attraverso il sito web della Regione Siciliana, il portale siciliacoronavirus.it e tutti i siti delle Aziende del sistema sanitario regionale. Il piano di vaccinazione potrebbe partire dal 20 febbraio. In Sicilia, i cittadini che rientrano in questa fase del target sono circa 320mila. I tecnici informatici dell'assessorato della Salute hanno completato il processo di allineamento delle informazioni tra punti vaccinali negli ospedali, disponibilità vaccini e popolazione siciliana con la banca dati di Poste Italiane per consentire la predisposizione degli slot di prenotazione. Oltre alla piattaforma online, sarà possibile prenotarsi attraverso un call center dedicato, telefonando al numero verde 800.009.966 attivo da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 (esclusi sabato e festivi). "Con la vaccinazione dei siciliani fino alla classe 1941 - afferma il presidente della Regione Nello Musumeci - inizia una nuova fase della stagione di contrasto al Coronavirus. Assieme ad altre Regioni, abbiamo scelto di aderire al progetto informatico e logistico della struttura del Commissario nazionale per l'emergenza e siamo particolarmente orgogliosi di essere i primi in Italia in questo servizio". "Poste Italiane ha messo a disposizione le sue competenze, le sue strutture logistiche e informatiche per contribuire alla realizzazione di una campagna vaccinale senza precedenti - dichiara l'amministratore delegato Matteo Del Fante - La vaccinazione, quando sarà aperta a tutti coloro che ne faranno richiesta dopo la prima fase dedicata alle categorie protette, potrà essere prenotata oltre che online e tramite call center, direttamente all'Atm Postamat inserendo la propria tessera sanitaria, o attraverso i palmari in dotazione ai portalettere». 

15:22 - A Mondello folla in spiaggia

Folla sulla sabbia di Mondello la spiaggia di Palermo baciata dal sole e con la temperatura che ha raggiunto punte di 26 gradi. Come capita in queste giornate, nonostante la zona arancione e le ordinanze anti assembramento, in tanti si sono recati nell'arenile per prendere il sole, giocare a tamburello, farsi un bagno fuori stagione. Alcune persone giocano a beach volley, altre fanno surf e vela a largo. A Palermo il sindaco Leoluca Orlando ha emanato ordinanze che vietano lo stazionamento nelle piazze del centro storico e sugli arenili.

11:21 - Asp Catania: "Fatte tutte seconde dosi di vaccino a ospedalieri"

Si completa domani all'Asp di Catania la somministrazione delle seconde dosi dei vaccini Pfizer-BioNTech a quasi tutto il personale ospedaliero e dei distretti sanitari di competenza. Sono oltre 15.000 gli operatori vaccinati in questa prima fase della campagna che, come noto, è stata rivolta anche ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta, al personale convenzionato, agli operatori e agli ospiti di Residenze sanitarie assistenziali (Rsa) e Comunità terapeutica assistita (Cta), nonché agli operatori delle case di cura. coinvolti sette spedali aziendali, il Pta San Luigi e il San Giorgio. Sono state, inoltre, avviate le vaccinazioni, sia con Moderna che con Pfizer, in base alla fornitura ricevuta, degli ospiti delle strutture residenziali per anziani, attraverso le equipe mobili. Entro l'8 febbraio saranno attive, complessivamente, 10 equipe mobili che copriranno tutto il territorio provinciale. Il personale e gli utenti da sottoporre al "richiamo" sono stati contattati dal Cup aziendale e convocati, nei punti di vaccinazione dove hanno ricevuto la prima dose, ad eccezione del Pta San Giorgio che ha fatto riferimento al San Luigi. Tutte le dosi di vaccino stoccate e consegnate a ogni singolo punto di vaccinazione sono state utilizzate esclusivamente per la somministrazione di seconde dosi. Nella cornice delle disposizioni dell'assessorato regionale alla Salute, guidato da Ruggero Razza, e grazie alla sinergia con le aziende ospedaliere di Catania, l'Asp provvederà inoltre da oggi a completare questa prima fase della campagna vaccinando le categorie non ancora raggiunte. Da oggi al Garibaldi le vaccinazioni odontoiatri e dei loro collaboratori; dall'8 febbraio al Policlinico i farmacisti e i loro collaboratori; dal 9 febbraio, Cannizzaro, saranno vaccinati i medici e i loro collaboratori.

10:23 - Positivo lascia ospedale e va a passeggio, denunciato

I carabinieri di Mazara del Vallo ha denunciato una persona, che mentre era ricoverato al reparto Covid è stato sorpreso mentre si aggirava per le vie del centro, tra bar e luoghi di passeggio. Una volta rintracciato, è stato identificato e denunciato. I militari si sono attivati per ricostruire i suoi precedenti contatti anche attraverso l'attenta analisi di filmati estrapolati da impianti di videosorveglianza. L'uomo dovrà ora rispondere del reato di epidemia colposa.

9:06 - Nas Sigonella: “Rispettate tutte le norme vigenti in Italia”

“La Nas Sigonella opera nel massimo rispetto delle normative anti-Covid vigenti in Italia e in Sicilia al fine di tutelare la salute e la sicurezza di tutti i nostri stimati dipendenti e degli appartenenti alla nostra comunità, mantenendo al contempo la sua prontezza operativa". Lo afferma in una nota Nas Sigonella americana sottolineando essere "al corrente delle preoccupazioni in merito espresse dal sindacato Uiltucs di Catania" "Per tutta la durata della pandemia - prosegue la nota - la Nas Sigonella ha messo in atto un ampio spettro di misure finalizzate a mitigare il rischio di Covid-19 nella nostra comunità. Queste misure comprendono: l'obbligo di indossare la mascherina, il distanziamento sociale, il controllo della temperatura corporea, la sanificazione frequente, le stazioni per il lavaggio delle mani e la massimizzazione del telelavoro in tutte le nostre strutture". "Pur nel totale rispetto di tutti i Dpcm - sottolinea Nas Sigonella - esistono alcune eccezioni necessarie dovute alla natura della nostra attività operativa militare. Per esempio, dobbiamo continuare a far funzionare le nostre strutture dedicate al fitness, come palestre e piscine, poiché esse sono necessarie a mantenere la prontezza operativa del nostro personale militare. Abbiamo tenuto queste strutture aperte implementando e applicando rigorose misure di mitigazione del Covid-19, al fine di garantire un basso rischio di contagio per tutti gli utilizzatori. La Nas Sigonella - conclude la nota - continua ad essere seriamente impegnata alla tutela della salute e del benessere di tutti i nostri apprezzati dipendenti italiani, del personale militare e delle loro famiglie, proprio come abbiamo già fatto nel corso di questa pandemia in nome della collaborazione di lunga data con i nostri vicini siciliani".

8:23 - In Sicilia 616 contagi su 25.206 tamponi

In Sicilia nelle ultime 24 ore si registrano 616 nuovi contagi a fronte di 25.206 tamponi processati. Le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva sono 182, mentre quelle negli altri reparti sono 1.244, sono invece 38.128 quelle in isolamento presso il proprio domicilio. La distribuzione nelle province vede Palermo con 226 casi, Catania 151, Trapani 74, Messina 53, Siracusa 47, Agrigento 25, Caltanissetta 20, Ragusa 12, Enna otto. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.