Covid, la Sicilia si prepara ai rientri: tamponi in porti e aeroporti

Sicilia

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, sta preparando una nuova ordinanza che prevede test a tappeto per tutti i passeggeri in arrivo a partire dal 14 dicembre

Per cercare di arginare una possibile terza ondata il presidente della Regione, Nello Musumeci, sta preparando una nuova ordinanza che sarà in vigore dal prossimo 14 dicembre, una settimana prima rispetto a quella del Governo che limita gli spostamenti tra regioni e comuni, e che prevede una fitta rete di controlli per chi rientra in Sicilia per le festività natalizie. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

I provvedimenti previsti

Il provvedimento del governatore siciliano, che si è avvalso della collaborazione dell'assessore alla Sanità, Ruggero Razza, e dei commissari per l'emergenza Covid in Sicilia, prevede tamponi a tappeto negli aeroporti siciliani per tutti i passeggeri in arrivo, nei porti saranno allestiti punti di controllo, mentre chi rientra con auto, pullman e treno dovrà presentarsi presso i drive-in allestiti nelle città siciliane per sottoporsi al test rapido. Al vaglio l'ipotesi di tenere aperti i drive-in 24 ore su 24 e l'ampliamento del personale sanitario in servizio in questo periodo.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.