Covid Sicilia, registrati 886 nuovi contagi

Sicilia
©Ansa

Di questi, 696 sono i ricoverati: 606 in regime ordinario e 90 in terapia intensiva, 9.193 si trovano in isolamento domiciliare. Anche oggi si registrano nuove vittime, sono 9 i decessi che portano il totale a 417. I guariti sono 124. I tamponi effettuati sono 7.147

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 886 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Salgono così a 9.889 gli attuali positivi. Di questi 696 sono i ricoverati: 606 in regime ordinario e 90 in terapia intensiva, 9.193 si trovano in isolamento domiciliare. Anche oggi si registrano nuove vittime, sono 9 i decessi che portano il totale a 417. I guariti sono 124. I tamponi effettuati sono 7.147.

Nel mentre, la nuova ordinanza del presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci riguarda: sospensione delle lezioni in presenza nelle scuole superiori dell'Isola con il contestuale avvio della didattica a distanza; il dimezzamento dell'utilizzo dei posti passeggeri nei mezzi trasporti pubblico urbano ed extraurbano, ferroviario e marittimo e il divieto di circolazione con ogni mezzo dalle ore 23 alle 5 del giorno successivo. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPA E GRAFICI DEL CONTAGIO)

19:15 - Messina, protesta commercianti: con loro anche il sindaco

Circa duecento persone, soprattutto esercenti, hanno protestato nel pomeriggio a piazza Cairoli, a Messina, contro i provvedimenti della Regione per contrastare la diffusione del coronavirus, ritenuti troppo restrittivi. Alla protesta si è aggiunto sindaco Cateno De Luca che ha dichiarato di condividere le lamentele dei commercianti, soprattutto per quel che riguarda le chiusure dei locali. Il primo cittadino, nella sua ordinanza, aveva previsto la chiusura dei locali dalle 0.30 alle 5 di mattina, mentre il presidente della Regione Nello Musumeci ha anticipato la chiusura alle 23, facendo scattare la protesta dei ristoratori. De Luca si è poi recato in prefetture, insieme a una delegazione di commercianti, per chiedere al prefetto di "invitare il presidente della Regione a rivedere il suo provvedimento e cercare di dare maggiori opportunità ai commercianti".

18:36 - Vaccini antinfluenzali, Asp Palermo: esaurito primo lotto

Sono andate esaurite a Palermo e provincia, fa sapere l'Asp, le prime 181 mila dosi di vaccino antinfluenzale. L'Asp del capoluogo è stata costretta a sospendere temporaneamente la distribuzione e la somministrazione del vaccino. L'attività, interrotta a causa del ritardo da parte delle ditte produttrici nella fornitura e consegna di ulteriori 179 mila dosi già acquistate, riprenderà entro la prima settimana di novembre. Gli ambulatori dell'Asp Palermo proseguiranno nella vaccinazione antinfluenzale esclusivamente per la popolazione pediatrica con le scorte in questo momento presenti: nelle giornate di sabato ci si potrà recare direttamente negli ambulatori 'Pietratagliata' , 'Pallavacino' e 'Settecannoli' , dalle 8.30 alle 13.30. Dopo le 181 mila unità, si resta in attesa di ulteriori 145 mila dosi di vaccino quadrivalente e di 34 mila di vaccino adiuvato. In totale sono, quindi, 360 mila le dosi di vaccino antinfluenzale acquistate quest'anno dall'Asp Palermo, il 30% in più rispetto al 2019. "Si ricorda - spiega il direttore dell'unità sanità pubblica, epidemiologia e medicina preventiva dell'Asp Palermo, Nicola Casuccio - che nella nostra regione l'epidemia influenzale ha inizio tra la fine di dicembre e i primi di gennaio. Pertanto, la vaccinazione può essere proficuamente praticata fino alla fine dell'anno".

18:08 - In Sicilia 886 casi

Sono 886 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Salgono così a 9.889 gli attuali positivi. Di questi 696 sono i ricoverati: 606 in regime ordinario e 90 in terapia intensiva, 9.193 si trovano in isolamento domiciliare. Anche oggi si registrano nuove vittime, sono 9 i decessi che portano il totale a 417. I guariti sono 124. I tamponi effettuati sono 7.147. Su fronte della distribuzione territoriale a Palermo ci sono 258 positivi in più, a Catania 276, a Messina: 48, a Trapani 96, a Ragusa 102, a Siracusa 37, a Agrigento 55, a Enna 7, a Caltanissetta 7.

16:41 - Chiuso asilo nido comunale a Palermo

Dopo la positività al covid 19 di un dipendente della struttura da lunedì l'asilo nido comunale "Allodola", nel quartiere Falsomiele, rimarrà chiuso. Sono state applicate le procedure previste dai protocolli anti-covid. Sono stati forniti al Dipartimento prevenzione dell'Asp i nominativi di adulti, bambine e bambini che frequentano il nido. L'attività dell'asilo è sospesa e i genitori dei piccoli sono stati avvertiti. La struttura educativa resterà chiusa per la sanificazione in attesa che l'Asp fornisca ulteriori indicazioni.

15:17 - Coppia positiva a Trapani, Asp cerca posti ricovero

Si trovano ancora nell'ospedale di Trapani, uno nell'astanteria del pronto soccorso e l'altro in una 'zona grigia' della pneumatologia, i due pazienti affetti da Covid, la cui positività è stata accertata la scorsa notte, che da oltre 15 ore aspettano di essere trasferiti in reparti dedicati ai malati di Coronavirus in altri ospedali dell'isola. L'Asp di Trapani stamattina aveva reperito un posto a Marsala m,a quando tutto sembrava pronto, è stato occupato da un altro paziente: i due coniugi quindi rimangono a Trapani, in una situazione di standby.

14:55 - Palermo, multe ai ristoratori

I poliziotti hanno multato due ristoratori in piazza a Mondello a Palermo per non avere rispettato le norme anti Covid. Le multe sono state di 20.000 euro. Sono anche stati sequestrati 70 chilogrammi di prodotti ittici sprovvisti di tracciabilità. In uno dei due ristoranti, sono state riscontrate "carenze igienico sanitarie e strutturali, soprattutto alla luce delle nuove disposizioni nazionali e regionali anti-Covid tese a rafforzare i presidi igienico-sanitari". I servizi igienici erano sforniti di adeguati sistemi di aereazione, privi di asciugamani monouso e di sapone liquido, in quantità assolutamente insufficiente a soddisfare le esigenze igieniche del personale presente all'atto dell'ispezione. Sono stati individuati, inoltre, cinque lavoratori in nero senza regolare contratto di lavoro tra cui camerieri, aiuti cuoco, lavapiatti, addetto alla preparazione di sushi. L'attività è stata sospesa.

13:45 - In Sicilia divieto di circolazione dalle 23 alle 5

Sospensione delle lezioni in presenza nelle scuole superiori dell'Isola con il contestuale avvio della didattica a distanza; il dimezzamento dell'utilizzo dei posti passeggeri nei mezzi trasporti pubblico urbano ed extraurbano, ferroviario e marittimo e il divieto di circolazione con ogni mezzo dalle ore 23 alle 5 del giorno successivo. Sono alcuni dei punti comntenuti nella nuova ordinanza deI presidente della Regione siciliana Nello Musumeci che prevede misure di contenimento per evitare il diffondersi del Covid-19.
Il documento - dice la Regione - condiviso con il ministro della Salute, Roberto Speranza, verrà reso noto nelle prossime ore. I provvedimenti che il governatore si accinge a varare sono frutto del confronto con il Comitato tecnico scientifico siciliano che ha analizzato l'andamento epidemiologico nell'Isola. Va specificato - dice ancora la Regione siciliana - che attualmente in Sicilia non si registrano criticità analoghe a quelle di altri territori del Paese, ma - come rilevano gli stessi esperti - è necessaria una azione di contenimento per evitare situazioni d'allarme nelle prossime settimane.

12:31 - Tutti senza mascherina, chiusa sala da barba a Catania

Agenti di polizia hanno chiuso un salone da barba per cinque giorni sanzionando il titolare, i dipendenti e i clienti, in applicazione delle norme per il contenimento del diffondersi del Covid-19, per il mancato uso della mascherina. Il locale era stato controllato dagli investigatori dopo che sulla piattaforma di un social network era stato pubblicato un video in cui si vedeva un cliente salutato con baciamano sulle note della colonna sonora del film "Il Padrino".

10:17 - Santa Margherita di Belice, cluster in Rsa: 15 positivi

Sono risultati positivi 15 tamponi rino-faringei effettuati agli ospiti della casa di riposo "Pitagora" di Santa Margherita di Belice (Ag). "Come si temeva - dice il sindaco Franco Valenti - 10 anziani e 5 operatori sono affetti da Coronavirus. Adesso si attende soltanto l'esito dell'ultimo tampone". Tre degli anziani contagiati sono stati ricoverati in ospedale, gli altri positivi sono tuttora all'interno della struttura. Tra di loro c'è anche la direttrice della casa di riposo che continua a chiedere lo sgombero della Rsa. Il cluster nella casa di riposo di Santa Margherita giunge pochi giorni dopo quello della casa di riposo "Collegio di Maria" della vicina Sambuca di Sicilia.

9:38 – Le donne raccontano l'emergenza in un video della Cisl

La paziente di 82 anni che festeggia il compleanno con gli operatori sanitari dell'ospedale dove è ricoverata per Covid, sola, una solitudine che non ha vissuto "nemmeno nel periodo della guerra" quando aveva comunque vicina a sé la famiglia; l'ansia degli operatori sanitari in prima linea; la disperazione di coloro che non riuscivano nemmeno a fare la spesa e la mano di solidarietà tesa in loro aiuto: la solitudine degli immigrati a Palermo e Trapani senza un lavoro e senza famiglia e di chi, lavoratore in nero, non ha più avuto una fonte di reddito. C'è questo e tanto altro nel video realizzato dalla Cisl Palermo Trapani, ideato dal suo coordinamento donne, dal titolo "Nel cuore dell'emergenza. Le donne della Cisl Palermo Trapani si raccontano", che è stato presentato in diretta sui social delsindacato, (facebook: Cisl Palermo Trapani, twitter: @cislpatp e sito cislpalermotrapani.it) e realizzato dal sindacato. Cinquanta minuti in cui si raccontano sedici lavoratrici, rivivendo quei giorni intensi e duri, le difficoltà, le paure, il loro impegno che non si è mai fermato, le loro sensazioni da donne, madri, lavoratrici, sindacaliste. Fra i momenti ripercorsi, la sorpresa e lo spaesamento dei bambini di una scuola d'infanzia che si sono ritrovati a parlare con l'insegnante solo attraverso lo schermo di un pc; l'angoscia provata dagli studenti Erasmus siciliani bloccati fuori dall'Italia in pieno lockdown per l'impossibilità a fare ritorno a casa; la tristezza di tanti anziani soli e quella di chi ha dovuto chiudere un'attività commerciale con la paura di non riaprirla mai più.

8:23 - Nello Musumeci prende 24 ore tempo, slitta "stretta" Sicilia

"Dovendo incidere su settori rilevanti nella vita quotidiana delle persone, ritengo importante valutare con estrema attenzione i provvedimenti da inserire nella nuova ordinanza per limitare il diffondersi del contagio in Sicilia. Ecco perché, dopo una giornata intensa di confronto con gli esperti del Comitato tecnico scientifico e con l'assessore alla Salute, mi sono preso 24 ore di tempo prima di adottare il nuovo provvedimento che conterrà limitazioni in alcuni settori, come gli istituti scolastici e il sistema dei trasporti, ma senza colpire le attività economiche. Sentirò nuovamente il ministro della Salute per un ulteriore momento di condivisione delle proposte, in uno spirito di leale collaborazione tra Stato e Regione". Lo dice il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24