Coronavirus Sicilia, Musumeci: “Responsabilità, altrimenti misure più restrittive”

Sicilia
©LaPresse

Attualmente ne sono in vigore altre tre: a Sambuca di Sicilia in provincia di Agrigento, a Mezzojuso nel Palermitano e a Galati Mamertino in provincia di Messina

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

“Abbiamo già acquistato i tamponi sierologici, quelli rapidi e stiamo procedendo con lo screening. Andiamo a caccia del positivo per isolarlo e mettere al sicuro chi risulta essere contagiato, ma per evitare che possa contagiare altri. Nel frattempo speriamo nella responsabilità collettiva della gente, perché altrimenti andremo a misure sempre più restrittive". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Intanto, scatta una nuova zona rossa in Sicilia a Randazzo, nel Catanese, dove 97 casi positivi al Covid sono stati accertati attraverso il tampone molecolare e altri sessanta con quello rapido. Ieri in Sicilia si sono registrati 548 nuovi casi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:47 - Sambuca di Sicilia, 8 positivi in più

A Sambuca di Sicilia (Agrigento), comune che da sabato pomeriggio è "zona rossa" dopo il cluster della casa di riposo, continuano ad aumentare i positivi al Covid. Il sindaco Leo Ciaccio ha reso noto che ci sono altri 8 contagiati, di cui solo uno con sintomi, mentre gli altri sono in isolamento domiciliare. Il numero complessivo di positivi nel borgo adesso è di 72 persone. L'Asp di Agrigento ha organizzato un "drive in" per una campagna di tamponi mirata, al momento, ai contatti diretti delle persone risultate contagiate.

18:32 - Violano norme, multati gestori di 5 locali a Palermo

I vigili urbani hanno chiuso cinque locali tra via Candelai e piazza Sant'Onofrio per violazione delle norme anti Covid. Nei locali di via Candelai gli avventori consumavano dopo le 21 in piedi all'interno dei pub. I gestori sono stati multati di 400 euro ciascuno e le attività sottoposte a sequestro per 5 giorni. In piazza Sant'Onofrio un ristorante non ha rispettato la chiusura a mezzanotte. I clienti non rispettavano, inoltre, le regole sul distanziamento. il gestore è stato multato con 400euro di contravvenzione.

17:57 - Catania, annullata la Fiera dei Morti

A seguito dei contenuti del nuovo Dpcm di ieri la Fiera dei Morti di Catania, già programmata nell'ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena, che avrebbe dovuto svolgersi dal 24 Ottobre al 2 novembre, quest'anno non si terrà. L'Amministrazione Comunale, infatti, ha disposto la revoca del provvedimento di affidamento dei servizi fieristici perché il Decreto della presidenza del consiglio dei ministri vieta espressamente lo svolgimento di sagre e fiere di comunità. L'Ente ha disposto la revoca del provvedimento amministrativo di organizzazione dell'evento per sopravvenuti motivi di interesse pubblico. 

17:52 - Palermo, 42 persone senza mascherina: sanzioni

Sono 42 le persone che sono state sanzionate a Palermo per non aver indossato la mascherina. Polizia, carabinieri e guardia di finanza da venerdì a ieri notte hanno controllato 3.845 persone. Dall'inizio del mese le multe sono state 227. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 640 , di questi due sanzionati e uno è stato chiuso.

17:36 - Drive-in per i tamponi agli abitanti nella zona rossa di Sambuca

Una campagna per sottoporre il maggior numero possibile di abitanti al tampone e tracciare subito nuovi positivi al Covid, grazie anche al "drive-in" allestito in paese davanti a un laboratorio privato di analisi. E' quanto sta avvenendo a Sambuca di Sicilia, una delle quattro zone rosse della regione, dove l'amministrazione comunale aveva già lanciato uno screening gratuito per tutti i dipendenti degli uffici pubblici e degli esercizi commerciali prima ancora che in paese si registrassero i primi contagi. Adesso, dopo un focolaio con quattro morti nella casa di riposo i cui ospiti sono stati in gran parte trasferiti e una settantina di persone positive in paese, il sindaco Leo Ciaccio ha deciso di istituire un posto mobile per effettuare i test direttamente dall'auto dei pazienti. Una decisione assunta d'intesa con la Protezione Civile, con l'Asp e con il laboratorio che sta effettuando i tamponi molecolari e che ha consentito di rilevare otto nuovi positivi. "In questo modo - spiega il sindaco - saremo in grado avere un quadro attendibile dell'andamento dei contagi in paese e anche di effettuare un tracciamento immediato di tutte le persone che sono venute in contatto con soggetti trovati positivi".

17:28 - Liceale positiva a Ribera, compagni e docenti isolati

Sedici studenti e cinque insegnanti di un liceo sono in isolamento domiciliare a Ribera (Agrigento) dopo il caso positivo a Covid di una studentessa. A seguito del contagio, il tracciamento ha permesso di individuare le persone che hanno avuto contatti certi con la giovane. La dirigenza scolastica ha disposto la sanificazione urgente dei locali. Le lezioni per le altre classi proseguiranno regolarmente.

17:20 - Impiegato positivo, chiusi uffici della Procura di Patti

Sono stati chiusi per Covid gli uffici della Procura della Repubblica di Patti, nel Messinese, dopo che il tampone eseguito da un impiegato in servizio nell'ufficio è risultato positivo. Per questo motivo è stata disposta l'immediata chiusura di tutto il secondo piano del Tribunale di Patti e la sanificazione dei locali. A darne comunicazione ufficiale è stato il presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Patti, l'avvocato Francesco Pizzuto, che ha pubblicato una nota sulla pagina Facebook ufficiale dell'Ordine.

17:19 – Aumentano i contagi, a Vittoria si teme zona rossa

Aumenta il numero dei contagi da Covid-19 nel Ragusano, che sono 330. Preoccupa la situazione di Vittoria dove ci sono 160 positivi e nella capitale siciliana dell''oro verde', dove ha sede il più grande mercati ortofrutticolo del Mezzogiorno d'Italia, si teme la dichiarazione di zona rossa. Oggi sono stati chiuse due scuole, Portella della Ginestra e 'Consolino, dopo che alcuni docenti sono risultati positivi. Sono stati già sanificati i locali e domani dovrebbero riprendere le lezioni. Problemi anche al mercato ortofrutticolo di Vittoria dove uno dei commissionari è risultato positivo al Covid-19 e dove oggi sono stati eseguiti controlli serrati all'ingresso con la misurazione della temperatura.

13:47 - Pronto soccorso sotto pressione a Palermo e file tamponi

Ospedali sotto stress a Palermo per l'aumento di contagi da Covid. All'ospedale Civico il pronto soccorso è ormai dedicato ai malati di Coronavirus e i pazienti affetti da altre patologie che si presentano in ospedale vengono smistati nelle aeree di emergenza di Villa Sofia, Policlinico, Ingrassia e Buccheri La Ferla. Le attese a Villa Sofia sono di ore e ci sono cinque ambulante bloccate, al Buccheri La Ferla ci sono sette ambulanze in fila in attesa di affidare i pazienti ai medici. Non va meglio all'Ingrassia e al Policlinico. A Villa Sofia si registra anche l'arrivo in massa di persone per i tamponi. 

13:20 - Musumeci: “Responsabilità, altrimenti misure sempre più restrittive”

“Abbiamo già acquistato i tamponi sierologici, quelli rapidi e stiamo procedendo con lo screening. Andiamo a caccia del positivo per isolarlo e mettere al sicuro chi risulta essere contagiato, ma per evitare che possa contagiare altri. Nel frattempo speriamo nella responsabilità collettiva della gente, perché altrimenti andremo a misure sempre più restrittive". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. “In Sicilia - ha aggiunto - abbiamo quattro zone rosse per il livello elevato di contagi. Il coprifuoco mi ricorda la guerra e noi siamo in guerra contro un nemico del quale sappiamo un poco di più, ma che non riusciamo ad individuare, non si fa vedere e si fa soltanto sentire quando, purtroppo è tardi. Dobbiamo evitare di arrivare al coprifuoco perché la nostra economia e i nostri imprenditori non si potrebbero permettere il lusso di una nuova chiusura”. Infine, parlando del nuovo Dpcm, Musumeci ha affermato: "Abbiamo avviato un rapporto di collaborazione con lo Stato e molte delle nostre richieste di noi governatori sono state accolte”.

9:51 - Il sindaco di Palermo, non conosciamo dati epidemiologici

"A sette mesi dall'inizio della pandemia e nonostante le ripetute richieste, e a due settimane dall'impegno assunto in Commissione Sanità dell'Ars che tutti i sindaci avrebbero ricevuto i dati epidemiologici sulle proprie città, non è stata trasmessa al Comune alcuna informativa sul numero di casi positivi né sugli ospedalizzati né sullo stato di occupazione dei posti letto". Lo dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. "Oltre a determinare una difficoltà oggettiva per i sindaci ad operare nel proprio ruolo di Autorità sanitarie locali, questo contribuisce a creare incertezze e confusione fra i cittadini e ad alimentare un clima di disinformazione o di informazione parziale o erronea.- aggiunge - E' inoltre un elemento che rende difficile la necessaria collaborazione fra le istituzioni, lì dove fino ad ora vi è stato in generale l'intento di agire in sinergia fra Comuni ed autorità sanitarie in questo difficile periodo".

7:22 - In Sicilia scatta nuova zona rossa a Randazzo

Scatta una nuova zona rossa in Sicilia a Randazzo, nel Catanese, dove 97 casi positivi al Covid sono stati accertati attraverso il tampone molecolare e altri sessanta con quello rapido: un vero cluster territorializzato. Il provvedimento è stato preso dal presidente della Regione, Nello Musumeci, d'intesa con l'assessore alla Salute Ruggero Razza, per contrastare la diffusione del Coronavirus. L'ordinanza resterà in vigore fino alle 24 del 26 ottobre. In particolare nella cittadina alle pendici dell'Etna sarà vietata la circolazione, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico o privato, all'interno del territorio comunale, fatta eccezione per indifferibili esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute, ma anche per l'acquisto o il consumo di generi alimentari e l'acquisto di beni di prima necessità, per una sola volta al giorno. La principale modalità di lavoro sarà lo smart-working. Stop alle lezioni nelle scuole di ogni ordine e grado, così come ai servizi dell'infanzia. Chiusi pure musei, biblioteche e luoghi di cultura, inoltre saranno vietati banchetti e feste private di qualunque tipo. Sospesi anche tutti gli eventi sportivi, le manifestazioni culturali, ludiche e religiose. Attualmente sono in vigore in Sicilia altre tre "zone rosse": Sambuca di Sicilia in provincia Agrigento , Mezzojuso nel Palermitano e Galati Mamertino in provincia di Messina.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24