Reddito di cittadinanza, cinque denunce in provincia di Catania

Sicilia
©Fotogramma

Tra loro anche un uomo di 58 anni, già condannato perché affiliato al clan Laudani, e attualmente sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno

Cinque persone di Aci Bonaccorsi, nel Catanese, sono state denunciate dai carabinieri per aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza. Tra loro anche un uomo di 58 anni, già condannato perché affiliato al clan Laudani, e attualmente sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. (IL CASO AD AGRIGENTO)

Gli altri denunciati

Denunciato anche un 76enne, già titolare di pensione di invalidità, che ha falsificato il proprio stato di famiglia, dove risulta anagraficamente convivente con altre cinque persone, dichiarando di essere l'unico componente del nucleo familiare. Esposto anche per due donne, madre e figlia, di 80 e 56 anni, residenti nello stesso appartamento, che hanno dichiarato di abitarvi da sole ottenendo ognuna l'indennità. Denunciata, infine, anche una 30enne, residente anagraficamente in un nucleo familiare composto da 12 persone: nell'autocertificazione ne riportava solo cinque (lei ed i figli minorenni), omettendo di indicare gli altri sette componenti per ottenere il beneficio.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24