Coronavirus in Sicilia, registrati 83 nuovi casi positivi

Sicilia

Ci sono 1.227 positivi di cui 76 ricoverati in ospedale, 12 in terapia intensiva e 1.139 in isolamento domiciliare, per un totale di 4.433 casi dall'inizio dell'epidemia. I tamponi eseguiti sono 5.627

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 83 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime ore, tra questi 26 sono migranti risultati positivi. Sono stati eseguiti 5.627 nuovi tamponi. Sono otto i pazienti guariti. (DIRETTA)

19:15 - Morta 74enne di Avola ricoverata a Ragusa

Non ce l'ha fatta la donna 74enne di Avola ricoverata domenica nell'ospedale 'Maria Paternò Arezzo' di Ragusa e risultata positiva al Covid 19. Era stata ricoverata domenica e le sue condizioni erano apparse subito gravi ai sanitari. Intanto un'altra donna, stavolta di Vittoria, è risultata positiva ed è ricoverata nell'ospedale Covid di Ragusa. 

17:50 - Catania, riunione in prefettura su riapertura scuole

La riapertura dell'anno scolastico è stato oggetto di un incontro convocato dal prefetto di Catania, Claudio Sammartino, durante il quale è stata analisi di dettaglio sulle situazioni degli istituti del territorio metropolitano, con particolare riguardo alle criticità e problematiche dei diversi Comuni. Il focus è stato rivolto più specificamente alle scuole dell'infanzia e agli Istituti comprensivi soprattutto dei Comuni per i quali l'assessorato regionale aveva segnalato criticità. Per gli Istituti superiori la Città Metropolitana ha riferito di avere partecipato a vari bandi per il finanziamento di progetti relativi a nuovi locali nonché di avere avviato, attraverso la propria società partecipata, i possibili interventi di manutenzione sulle strutture scolastiche di competenza.
L'esame delle singole situazioni di criticità e delle soluzioni individuate da parte degli Enti Locali per superarle ha delineato un quadro dal quale emerge che tutti i Comuni, per sopperire alle carenze di spazi, stanno realizzando interventi di edilizia leggera sulle strutture scolastiche già in uso o sui nuovi locali recuperati per la finalità. Significativa è stata la partecipazione degli enti ai bandi per accedere ai fondi messi a disposizione da MIUR da utilizzare per l'affitto di locali o per acquisire strutture prefabbricate.
È stata approfondita anche la possibilità di utilizzare locali già in uso alle parrocchie o ad altri enti religiosi, alla luce dell' accordo recentemente siglato da Anci, Ufficio Scolastico Regionale, Regione Siciliana e Cesi. Al Comune di Catania è stato chiesto un successivo specifico approfondimento. Sulla disponibilità di maggiori unità di personale che possano dislocarsi nei più numerosi plessi in via di allestimento, il Dirigente dell'Ufficio Scolastico provinciale ha annunciato che sono in corso di verifica le possibili assegnazioni. L'Asp ha reso note le modalità con le quali i docenti potranno prenotarsi per sottoporsi al test sierologico e si è fatto anche riferimento alle continue interlocuzioni svolte dalla Prefettura con i sindacati con un aggiornamento costante sui vari punti monitorati.

17:41 - In Sicilia 83 nuovi contagi

Sono 83 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia nelle ultime 24 ore. È quanto riporta il bollettino del ministero della Salute. Tra questi ci sono 26 sono migranti: 16 ad Agrigento, 1 a Trapani e 9 a Lampedusa. Attualmente ci sono 1.227 positivi di cui 76 ricoverati in ospedale, 12 in terapia intensiva e 1.139 in isolamento domiciliare, per un totale di 4.433 casi dall'inizio dell'epidemia. I tamponi eseguiti sono 5.627. I guariti otto. Nelle province 17 sono i casi ad Agrigento di cui 16 migranti, 13 a Catania, 21 a Messina, 19 a Palermo di cui 9 migranti, 2 a Ragusa, 2 a Siracusa, 9 a Trapani di cui un migrante.

17:16 - Asp Palermo, 235 test sierologici su camper

Sono 235 i test sierologici rapidi effettuati oggi a bordo degli ambulatori mobili dell'Asp di Palermo: rispettivamente 115 al liceo classico 'Garibaldi' e 120 all'istituto professionale 'Pietro Piazza'. L'attività rientra nell'ambito dello screening per la prevenzione del contagio dal Covid-19 rivolto al personale docente e non docente delle scuole palermitane. Domani i camper, con a bordo medici ed infermieri, saranno dalle 9 alle 16 al liceo scientifico 'Cannizzaro' ed all'istituto comprensivo statale 'Giovanni Falcone', mentre venerdì 4 settembre all'istituto comprensivo 'Perez-Calcutta' ed all'istituto tecnico economico per il turismo 'Marco Polo'. Lo screening itinerante è rivolto esclusivamente al personale docente ed Ata delle scuole dove si recano le strutture mobili dell'Asp. L'adesione è su base volontaria: basterà presentarsi muniti di un documento di riconoscimento e compilare un modulo per il consenso informato. L'attività a bordo dei camper è stata realizzata a supporto di un'organizzazione che mantiene la sua centralità nei medici di medicina generale che aderiscono allo screening e nelle strutture aziendali dell'Asp Palermo.

17:01 - Catania, in aumento adesioni per i test al personale delle scuole

L'Asp di Catania ha pubblicato on-line la procedura dedicata al personale scolastico della provincia per l'adesione allo screening sierologico per Covid-19 in vista della riapertura delle scuole. Lo rende noto la stessa azienda aggiungendo che "sono stati già effettuati centinaia di test e sono altrettante le prenotazioni pervenute" e "si registra un costante aumento delle adesioni". La procedura è stata predisposta dal Dipartimento per le Attività territoriali per " fornire agli operatori della scuola le informazioni necessarie, la modulistica e i percorsi da seguire per la prenotazione dell'esame presso i Distretti sanitari e garantire il rispetto delle norme anticontagio e l'ordinato svolgimento delle operazioni". La campagna si rivolge a una platea di operatori formata da personale docente e non docente dei nidi, delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria (statali, non statali, private e paritarie).Nella provincia di Catania sarebbero oltre 40.000 gli operatori scolastici che potranno sottoporsi volontariamente ai test sierologici per Covid-19. "Considerato il cospicuo numero di operatori scolastici da sottoporre allo screening - sottolinea l'Asp -sono state avviate interlocuzioni con gli Istituti della provincia che ne hanno fatto richiesta per organizzare la somministrazione dei test negli stessi Istituti scolastici, nel rispetto delle norme anti-Covid, delle misure di sicurezza e igiene previste per legge e delle condizioni logistiche idonee a gestire un cospicuo afflusso di personale".

15:43 - Palermo, dipendente positivo: chiusa sede della Corte dei Conti

Un caso positivo al Covid-19 è stato registrato alla Corte dei Conti di Palermo. La sede in via Filippo Cordova resterà chiusa per due giorni per consentire le operazioni di sanificazione. La conferma arriva dalla stessa sezione giurisdizionale del capoluogo siciliano. Saranno eseguiti i tamponi alle persone che sono state a contatto con il dipendente risultato positivo.

15:00 - Quattordici positivi tra Taormina e Giardini Naxos

Quattordici giovani, appartenenti a un gruppo di amici, sono risultati positivi al Coronavirus tra Taormina e Giardini Naxos. Lo conferma il sindaco di Taormina Mario Bolognari specificando che "sono otto giovani di Giardini Naxos e sei di Taormina che si conoscono e sono stati a contatto tra loro durante delle feste private" . "Auspico - prosegue Bolognari - che i giovani scarichino l'applicazione 'Immuni' spesso sottovalutata, ma che ci permette di sapere se le persone con cui siamo entrati in contatto hanno qualcosa, evitando così di fare centinaia di tamponi e di avere ricostruzioni immediate e valide degli spostamenti di queste persone".

10:05 - Sindaco Pozzallo: "Hotspot non può ospitare positivi"

"Sarebbe opportuno conoscere l'esito dei tamponi eseguiti sugli immigrati sbarcati dell'Asso 29 al porto di Pozzallo per capire dove devono essere collocati. Nelle notizie di stampa di ieri, si evidenziava che nell'hotspot di Pozzallo non potevano essere ospitati immigrati affetti dal Coronavirus". Lo afferma il sindaco de centro del Ragusano, Roberto Ammanuta, sull'arrivo dei migranti soccorsi nel mare Mediterraneo "Nessuna comunicazione - aggiunge - è ancora pervenuta alla Massima Autorità Sanitaria del territorio che è il sindaco di Pozzallo, ma se tali notizie dovessero corrispondere al vero, nessun immigrato con il tampone positivo può essere collocato nell'hotspot di Pozzallo. Bisogna attendere l'esito dei tamponi e in caso di negatività degli stessi al coronavirus, possono essere trasportati nella struttura di accoglienza di Pozzallo. In caso di tamponi positivi, l'Autorità Sanitaria Regionale - conclude il sindaco Ammatuna - dovrà farsi carico di trovare una sede idonea all'accoglienza degli immigrati sbarcati a Pozzallo".

7:26 - In Sicilia 33 positivi

Sono 33 i nuovi casi di Covid 19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, tra questi 5 i migranti positivi. C'è una vittima a Siracusa, che porta il numero dei morti, dall'inizio dell'epidemia, a 287. Sono stati eseguiti 4.210 i nuovi tamponi. Sono 5 i pazienti guariti. La divisione fra le province mostra 6 casi a Catania. Ci sono 2 casi a Messina, 8 casi a Palermo e 7 a Siracusa (5 migranti), 1 a Caltanissetta, 1 ad Agrigento e 8 a Trapani.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24