Migranti, i 353 soccorsi da Sea Watch andranno sulla nave quarantena a Palermo

Sicilia

La nave della ong tedesca sta facendo rotta verso il porto del capoluogo siciliano, dove si trova la Gnv Azzurra. Il trasbordo probabilmente avverrà al largo

La nave quarantena Gnv Allegra, la terza prevista dal programma del Viminale per far trascorrere l'isolamento precauzionale ai migranti che arrivano in Sicilia, ospiterà le 353 persone soccorse dalla Sea Watch 4. La nave della ong tedesca sta facendo rotta verso il porto del capoluogo siciliano, dove è stimato che arrivi tra stanotte e l'alba di domani

La Gnv Allegra al momento si trova nel porto di Palermo dove è sottoposta a ispezioni tecniche. Prima del trasferimento, che probabilmente avverrà al largo, la Allegra dovrà completare le ispezioni tecniche e sanitarie previste e fare salire a bordo il personale medico e di assistenza della Croce rossa italiana. Quando l''iter sarà completato si effettuerà il trasbordo. Successivamente la nave quarantena dovrebbe trasferirsi al largo di Lampedusa. Oltre all'Allegra, entro giovedì, saranno messe a disposizione altre due navi quarantena che saranno individuate con apposito bando.

Sbarco a Porto Empedocle

Intanto, a Porto Empedocle (Agrigento), stamattina sono sbarcati i 217 migranti trasferiti ieri da Lampedusa tramite il pattugliatore della Guardia Costiera ''Dattilo''. L'unità navale è arrivata ieri sera a Porto Empedocle ed è stata fatta attraccare alla banchina "Sciangula", dove per tutta la notte è stato organizzato un servizio di vigilanza e sicurezza. Lo sbarco dei migranti non è stato organizzato immediatamente perché c'erano delle difficoltà a trovare posti vacanti in centri d'accoglienza. Di questi, 181 sono stati trasferiti con dei bus verso Palermo dove saranno imbarcati sulla nave quarantena assieme ai 353 della Sea Watch 4. Per gli altri 36, al momento rimasti alla tensostruttura di Porto Empedocle, la Prefettura di Agrigento attende indicazioni per i loro collocamento.

Orlando: “Da Governo attenzione alla salute di tutti”

“È stata trovata finalmente una via che mette insieme sicurezza e salute per siciliani e migranti”, ha affermato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, parlando con l'ANSA, sull'arrivo della Sea Watch 4, ricordando che "la nave ha la bandiera della nostra città". Orlando ha detto di condividere “l'iniziativa del Governo" relativa all'invio di tre navi quarantena per i migranti che arrivano in Sicilia, ritenendola "una risposta all'allarme sollevato anche come Anci Sicilia di dare attenzione al diritto della salute di tutti". Orlando ha poi confermato che al momento è previsto un trasbordo in mare e non uno sbarco a Palermo: ”Se qualcuno vuole alimentare paure o inquietanti intolleranze faccia quello che vuole, è un film già visto”, ha concluso. 

L'incontro di domani

Nell'incontro convocato domani dal premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi con i ministri Luciana Lamorgese e Roberto Gualtieri, il presidente della Sicilia, Nello Musumeci ed il sindaco Totò Martello, verranno definite misure a sostegno dell'economia della piccola isola: dal congelamento dei termini fiscali al 31 dicembre 2021 ai mutui agevolati sul modello dei Comuni del cratere del terremoto, ma estesi ai settori alberghiero e pesca. Si accelererà inoltre sulla bonifica del porto dove si sono accumulate decine e decine di imbarcazioni.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24