Ritrovata nelle Eolie tartaruga con amo gigante in bocca: salvata

Sicilia

"Fortunatamente non è in pericolo di vita e si prevede per lei una completa guarigione. È la seconda tartaruga in meno di un mese”, sottolinea Enrico Salierno, vice presidente della onlus Sea Shepherd Italia

Una tartaruga rimasta agganciata a un grosso amo da tonno è stata rinvenuta al largo delle isole Eolie,fra Salina e Filicudi. A trovare ‘Charlotte’, questo il nome dato all’animale, è stato il vice presidente della onlus Sea Shepherd Italia Enrico Salierno, da settimane a bordo di un'imbarcazione in perlustrazione nell'Arcipelago. 

Il salvataggio

L’animale, di circa vent’anni, aveva agganciato al muso un amo da tonno collegato ad un sacco per il cemento. E’ stata portata al Filicudi Wildlife Conservation - Pronto Soccorso Tartarughe Marine diretto dalla biologa romana Monica Blasi, per ricevere le cure necessarie.

"Secondo caso in un mese"

"Fortunatamente - dice Enrico salierno - non è in pericolo di vita e si prevede per lei una completa guarigione. È la seconda tartaruga in meno di un mese. E ricordo che l'intero ecosistema è sotto attacco da parte della pesca illegale".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24