Open Arms, il 30 luglio il Senato vota sul processo a Matteo Salvini

Sicilia

Lo ha stabilito la conferenza dei capogruppo di Palazzo Madama. Immediata la replica del leader della Lega: "Non vedo l’ora di vincere le elezioni per tornare al governo e difendere l’Italia e gli italiani"

Il prossimo 30 luglio il Senato sarà chiamato ad esprimersi sull'autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini per il caso Open Arms. È quanto ha stabilito la conferenza dei capogruppo di Palazzo Madama riunitasi ieri. Immediata la replica del segretario della Lega: “Mentre le coste italiane sono prese d’assalto dai clandestini e si segnalano decine di immigrati positivi al Covid che scappano dai centri di accoglienza - scrive sulle proprie pagine social - giovedì 30 luglio il Senato voterà su un altro processo contro di me per il No allo sbarco degli immigrati a bordo della Open Arms. Orgoglioso di quello che ho fatto - aggiunge - non vedo l’ora di vincere le elezioni per tornare al governo e difendere l’Italia e gli italiani. Avanti a testa alta”.

Salvini è accusato di sequestro di persona e omissione di atti d’ufficio per aver negato per venti giorni lo sbarco dei migranti soccorsi della nave della Ong spagnola nell'agosto 2019, quando era titolare del Viminale. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24