Floresta, rapinano parente 93enne e minacciano di bruciarlo: arrestati

Sicilia

Nella notte tra il 4 e il 5 febbraio i due fratelli, insieme a un complice ancora non identificato, sono entrati nell'abitazione dell'anziano, lo hanno immobilizzato e mentre il complice rovistava nell'abitazione in cerca di soldi o preziosi hanno anche minacciato di bruciarlo vivo se non avesse rivelato dove si trovavano i gioielli di famiglia

Due fratelli di 51 e 65 anni sono stati arrestati a Floresta, in provincia di Messina, con l'accusa di aver rapinato un parente di 93 anni e aver minacciato di bruciarlo vivo. Secondo quanto ricostruito i due, G.P. e N.P., nella notte tra il 4 e il 5 febbraio, insieme a un complice ancora non identificato, sono entrati nell'abitazione dell'anziano, lo hanno immobilizzato e mentre il complice rovistava nell'abitazione in cerca di soldi o preziosi hanno anche minacciato di bruciarlo vivo se non avesse rivelato dove si trovavano i gioielli di famiglia. Dopo aver messo a soqquadro tutta la casa, i rapinatori sono fuggiti con un bottino consistente in un paio di orecchini d'oro appartenuti alla moglie defunta della vittima e 400 euro in denaro presi dal portafogli.

Le indagini

L'anziano ha riconosciuto i parenti e li ha denunciati. Gli accertamenti svolti dai carabinieri, che hanno acquisito le immagini riprese da alcuni impianti di videosorveglianza, hanno anche accertato la presenza di G.P. nel centro abitato di Floresta poco prima della rapina.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.