Siracusa, piantagione di marijuana e laboratorio in casa: arrestato

Sicilia

Ogni stanza dell'abitazione era "dedicata" a un ambito della lavorazione della droga, dalla coltivazione all'essicazione fino al confezionamento

Un uomo di 52 anni, M.C., è stato arrestato a Siracusa in seguito a un'operazione della polizia durante la quale è stata trovata una piantagione di cannabis nella sua abitazione, con annesso laboratorio per la produzione di marijuana. Sequestrato un chilo e 600 grammi di marijuana, 800 euro, materiale per la coltivazione/produzione, tra cui lampade alogene e ventilatori, e per il confezionamento della marijuana, ovvero una macchina per realizzare il sottovuoto. Nell'abitazione c'erano oltre 9 mila dosi pronte per un valore di quasi 50 mila euro. I cani Maui - antidroga - e Yocco - anti esplosivo - dell'unità cinofila della Questura di Catania hanno trovato anche 7 cartucce per fucile.

L'operazione

Gli investigatori, coordinati dal dirigente Gabriele Presti, durante un controllo in una palazzina in viale Santa Panagia hanno fatto irruzione all'interno dell'appartamento trovando una piantagione di cannabis indoor: ogni locale dell'immobile era adibito ad una fase del processo di produzione della marijuana. In una stanza 14 piante ancora in coltivazione, con lampade alogene per mantenere l'esposizione alla luce, un'altra adibita all'essiccazione della marijuana con 35 piante e infine un altro locale dove la marijuana essiccata veniva confezionata in pacchetti sottovuoto.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.