Non si fermano all’alt della polizia: due denunce nel Catanese

Sicilia
©Ansa

È successo nella notte tra sabato 13 e domenica 14 giugno ad Aci Castello, lungo la Statale 114. Un 23enne, pregiudicato e neopatentato, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale. Quest’ultimo capo d’accusa è rivolto anche al passeggero 19enne che si trovava a bordo dell’auto

La Polizia di Stato, ad Aci Castello (in provincia di Catania) e dopo un inseguimento terminato in zona Capomulini, ha bloccato e denunciato un 23enne catanese, pregiudicato e neopatentato, per guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale e un 19enne – il quale si trovava a bordo dell’auto guidata dal giovane come passeggero - per resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane conducente, nella notte tra sabato 13 e domenica 14 giugno, non si era fermato all’alt degli agenti lungo la Statale 114.

L’episodio

La polizia stradale, per monitorare il fenomeno della movida sulla costa Ascese e in particolare nel Comune di Aci Castello, ha svolto un controllo del traffico, più concentrato sulla Statale 114 nel fine settimana. Sia nella notte di venerdì 12, sia in quella di sabato 13 giugno, sono state monitorate diverse autovetture, con conducenti e passeggeri. In occasione di uno di questi controlli, all’una di notte tra sabato 13 e domenica 14 giugno, è stato intimato l’alt a un giovane alla guida di una Suzuki, che aveva effettuato un momento prima alcune pericolose manovre. A bordo, c’era anche un 19enne, pure lui pregiudicato. Il conducente, alla vista degli Agenti, anziché fermarsi, ha invece accelerato l’andatura e proseguito la marcia in direzione Acireale, continuando a compiere una serie di pericolose manovre di sorpasso dei numerosi altri veicoli in quel momento in lenta marcia per il traffico intenso sulla Ss114, nonché, creando grave pericolo per il transito dei pedoni.

L’inseguimento

La polizia ha inseguito il giovane, affiancando la macchina non senza difficoltà e costringendo il conducente a fermarsi dopo alcuni chilometri, nella zona di Capomulini. I due giovani sono stati subito bloccati dopo aver tentato inutilmente di fuggire a piedi. Il comportamento tenuto dal 23enne ha indotto gli agenti a ritenere probabile che fosse in stato di ebbrezza alcoolica. Il controllo con etilometro, infatti, ha evidenziato che il giovane aveva alzato un po’ il gomito, superando i limiti di legge. Essendo neopatentato, il conducente è stato pesantemente sanzionato. A suo carico, inoltre, sono state elevate altre numerose contravvenzioni stradali.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.