Menfi, bosco del Magaggiaro in fiamme: bruciati 100 ettari

Sicilia

La procura della Repubblica di Sciacca ha aperto un'inchiesta per risalire ai responsabili dell'incendio. "Un gravissimo danno ambientale", ha commentato la sindaca di Menfi, Marilena Mauceri

Circa 100 ettari di macchia mediterranea sono stati distrutti da un incendio scoppiato ieri pomeriggio a Menfi, in provincia di Agrigento, all'interno del bosco del Magaggiaro, polmone verde situato a sette chilometri dal centro abitato. Il bosco occupa una superficie di circa 850 ettari.

Densa nuvola di fumo

Le operazioni di spegnimento delle fiamme, che hanno visto all'opera due Canadair e diverse squadre di vigili del fuoco e del Corpo forestale, si sono rivelate particolarmente complesse, e sono durate per tutta la notte. Due agenti forestali sono stati condotti in ospedale per intossicazione da fumo. Nella zona hanno lavorato anche carabinieri e personale della protezione civile di Sambuca di Sicilia. Sono in corso iniziative di messa in sicurezza della zona. La densa nuvola di fumo che si è levata dal luogo dell'incendio è stata visibile dalle aree limitrofe a diversi chilometri di distanza.

Aperta un'inchiesta

La procura della Repubblica di Sciacca ha aperto un'inchiesta per risalire ai responsabili dell'incendio. "Un gravissimo danno ambientale", ha commentato la sindaca di Menfi, Marilena Mauceri.

La sindaca di Montevago: "Taglia sui piromani"

"Il comune di Montevago (Agrigento) intende istituire una taglia a chi segnala i piromani con foto e video, in modo da poterli identificare e punire come prevede la legge". L'iniziativa è della sindaca, la parlamentare regionale Margherita La Rocca Ruvolo, che ha espresso 'indignazione' per l'incendio larga parte di un "polmone verde - fa notare - di inestimabile bellezza, dotato anche di un'ampia area attrezzata, che rappresenta una importante attrazione turistica per tutto il territorio belicino". "Il nostro territorio - osserva - ancora una volta è stato gravemente danneggiato da criminali senza scrupoli, generando una ferita per tutto il territorio". La prima cittadina di Montevago si appella ai cittadini: "Se vedete piromani in azione informate subito le forze dell'ordine".

Altri roghi a Cefalù, Partinico e sull'isola di Salina

Un incendio di sterpaglie e macchia mediterranea è divampato a Cefalù nei pressi dell'ospedale Giglio. Sono impegnate alcune squadre dei pompieri che stanno arginando le fiamme. Altri roghi sono divampati nella zona di Partinico, a Termini Imerese e sul Monte dei Porri, nella riserva naturale dell'isola di Salina. Le fiamme partite dalla parte bassa della montagna si sono propagate in vetta a causa del vento. In azione gli operai della Forestale, volontari, un canadair e un elicottero. I carabinieri stanno verificando se si sia trattato di un rogo doloso.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.