Sequestrati oltre 330mila accessori per tabacchi: denunce nel Nisseno

Sicilia

La guardia di finanza è intervenuta in 4 negozi di Gela e Mazzarino. I gestori, accusati di contrabbando, evadevano le accise ed erano sprovvisti della necessaria autorizzazione per la vendita di filtri e cartine

La guardia di finanza di Gela (nel Nisseno) ha sequestrato oltre 330mila accessori per tabacchi da fumo, tra filtri e cartine, in quattro esercizi di Gela e Mazzarino (in provincia di Caltanissetta) gestiti da cinesi, sprovvisti dell’autorizzazione per la vendita, ossia la licenza rilasciata dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Le denunce

I titolari dei negozi, che evadevano le accise, sono stati denunciati alla procura di Gela per contrabbando e rischiano una sanzione pari a 5 euro per ogni grammo di prodotto (per convenzione di legge, ogni cartina e ogni filtro sequestrati hanno un peso pari a un grammo ciascuno), oltre alla reclusione da due a cinque anni. La contestuale segnalazione all'Agenzia delle dogane e dei Monopoli potrà comportare l'applicazione delle sanzioni accessorie che possono prevedere, oltre quella a carattere pecuniario da 5 a 10mila euro, anche la chiusura dell'esercizio per un periodo non inferiore a cinque giorni e non superiore a un mese.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.