Catania, mafia: sequestrati beni a due esponenti di Cosa nostra

Sicilia
©Ansa

Il sequestro riguarda nove beni immobili, due moto, cinque auto, una società di autonoleggio, la Nicu Car srl, e diversi rapporti finanziari, per un valore stimato di circa un milione di euro

A Catania la polizia ha eseguito due sequestri di beni nei confronti di altrettanti esponenti di spicco di Cosa nostra, attualmente detenuti perché condannati con sentenza definitiva per associazione mafiosa.

I provvedimenti

I provvedimenti riguardano S.A. di 65 anni e suo genero, F.S., di 33. Il primo è uno storico appartenente al clan Santapaola-Ercolano, nella quale ha sempre rivestito ruoli apicali, anche in forza della parentela con la famiglia del boss Benedetto Santapaola, avendone sposato la cugina Grazia. Dedito prevalentemente al traffico di stupefacenti e alle estorsioni è stato a lungo il responsabile del gruppo "ottantapalmi" del rione San Cristoforo. Il secondo è stato sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno e ha diverse condanne definitive anche per traffico di sostanze stupefacenti.

Il sequestro

Il sequestro riguarda nove beni immobili, due moto, cinque auto, una società di autonoleggio, la Nicu Car srl, e diversi rapporti finanziari, per un valore stimato di circa un milione di euro. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.