Coronavirus Sicilia, Musumeci: "Regione blindata per tutto maggio"

Sicilia
Nello Musumeci (ANSA)

Così il governatore: "Dopo maggio, se il dato epidemiologico lo consentirà, gradualmente apriremo perché abbiamo bisogno di riprendere i contatti con il mondo"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia 

"Io penso che questo mese di maggio debba servire a monitorare la situazione, speriamo di arrivare a contagio zero. Penso che la blindatura debba restare per tutto il mese di maggio, anche se alcuni accessi sono consentiti per ragioni particolari non è una chiusura ermetica". Lo dice il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, a Omnibus su La 7.
Intanto, i militari della guardia di finanza della tenenza di Carini, nell'ambito di controlli sul rispetto delle misure per il contenimento dell'epidemia da Covid-19, hanno sequestrato, in un negozio di articoli per l'igiene della persona, 20 confezioni di normale prodotto detergente per la casa, corrispondenti a 8.860 millilitri. Le Fiamme gialle hanno segnalare il titolare alla procura per frode in commercio. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

19:42 - Palermo, Orlando ai cittadini: "Siate responsabili"

"Arrivare fin qui è stato faticoso per tutti noi, per le nostre famiglie, per i nostri figli e nipoti. Questi ultimi due mesi sono stati faticosi ma hanno permesso, soprattutto in Sicilia e pur avendo anche in Sicilia tantissime vittime e tanti lutti, di non vivere questa crisi sanitaria con la gravità vissuta in altre regioni italiane. Non sprechiamo i risultati raggiunti, non vanifichiamo la fatica fatta da noi, dalle nostre famiglie, dalla nostra comunità. Vorrei che ognuno comprendesse che da lunedì prossimo non ci sarà un 'liberi tutti' e che questo sarà fatto per tutelare la nostra salute, quella di ciascuno di noi e delle persone cui vogliamo bene". Lo scrive il sindaco di Palermo Leoluca Orlando in una lettera aperta ai palermitani in vista dell'inizio della Fase 2.  

19:21 - Palermo, Orlando: "Mancano regole certe"

"Basta con il balletto fra Governo e Regioni che scarica sui sindaci la responsabilità del rapporto con i cittadini in questo momento difficilissimo. Le risposte arrivate dal Governo nazionale, fatta eccezione per il provvedimento minimo ed indispensabile per fronteggiare l'emergenza alimentare che ha colpito decine di migliaia di famiglie, sono ancora del tutto inadeguate e insufficienti". Lo dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. "La mancanza di regole certe che evitino un ritorno a picchi di contagio rende irrilevante e dannosa la fissazione di date!- spiega - Un gioco che rischia di minare la tenuta democratica e civile oltre che la salute dei cittadini. Per non parlare della tenuta degli enti locali, molti dei quali, non soltanto nel Mezzogiorno, sono già di fatto o si avviano ad essere in dissesto e aspettano risposte concrete per poter garantire servizi essenziali ai cittadini”.

18:50 - Su sito Comune Palermo prenotazioni per i giardini

Sarà attivato da domani mattina sul sito istituzionale del Comune di Palermo il sistema di prenotazione che permetterà alle famiglie con bambini e ai cittadini con disabilità di prenotare dal prossimo 4 maggio in modo sicuro e contingentato i parchi e le ville cittadine. L'ingresso avverrà per fasce orarie tutti i giorni della settimana, compresi i festivi, con la modalità di prenotazione "oggi per domani", per un massimo di cinque persone compresi gli adulti o gli accompagnatori. Sono considerate adulte le persone oltre i sedici anni di età, mentre per le persone con disabilità non esiste alcuna limitazione di età: dalle 9 alle 10,30, dalle 11 alle 13, dalle 14 alle 15,30 e dalle 16 alle 18. 

18:26 - Dimessi 2 pazienti case riposo di Vittoria

Sono stati dimessi due dei tre ricoverati delle case di riposo di Vittoria. Il tampone eseguito ha dato esito negativo. Risulta ancora positivo quello del terzo paziente. Rimangono ricoverati altri quattro pazienti, due dei quali, come già annunciato, saranno trasferiti in riabilitazione, uno andrà a Scicli, mentre l'altro, paziente originario di Gela, dovrebbe essere trasferito nella riabilitazione della propria Asp di appartenenza. 

17:28 - Giostrai siciliani a Conte: "Siamo abbandonati"

Oltre 200 giostrai siciliani hanno scritto al premier Giuseppe Conte e al ministro Dario Franceschini per chiedere un reddito di emergenza e una serie di misure di tutela e contenimento finanziario. I giostrai sono stati costretti a coprire le giostre con i tendoni, sepolti dalle spese da affrontare senza più alcuna entrata economica. "Siamo fermi da mesi, abbiamo bisogno che le istituzioni ci ascoltino, non abbiamo risorse per la sopravvivenza delle nostre famiglie. Lo Stato ci deve aiutare, non siamo invisibili", il loro appello.

16:40 – In Sicilia 2.186 positivi, 15 in più di ieri

Sono 2.186 in Sicilia le persone attualmente positive al Coronavirus, 15 più di ieri. E' quanto emerge dal report comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale. Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 84.352 (+1.492 rispetto a ieri), su 77.590 persone: di queste sono risultate positive 3.213 (+19), mentre attualmente sono ancora contagiate 2.186 (+15), 787 sono guarite (+1) e 240 decedute (+3). Degli attuali 2.186 positivi, 426 pazienti (-3) sono ricoverati - di cui 30 in terapia intensiva (0) - mentre 1.760 (+18) sono in isolamento domiciliare.
Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 69 (0 ricoverati, 65 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta, 124 (16, 24, 11); Catania, 678 (89, 226, 86); Enna, 290 (121, 93, 29); Messina, 377 (79, 122, 50); Palermo, 387 (66, 92, 28); Ragusa, 57 (7, 29, 6); Siracusa, 112 (44, 94, 24); Trapani, 92 (4, 42, 5). 

16:28 – 71 nuovi operatori in servizio all'Asp Catania

Sono 71 gli operatori, fra personale della dirigenza e del comparto, che nell'ultimo mese hanno preso servizio all'Asp di Catania, con contratto da dipendente o da libero professionista. Nel dettaglio: 19 dirigenti medici (di cui 7 con contratto di lavoro libero professionale); due dirigenti farmacisti; 31 infermieri; 13 tecnici da laboratorio; cinque tecnici di radiologia, un operatore socio sanitario. Con queste nuove risorse, dal 16 marzo ad oggi, per i servizi ospedalieri e territoriali dell'Azienda sanitaria, sono stati complessivamente 'arruolati' 123 operatori. La Direzione strategica ha, inoltre, indetto concorsi pubblici per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di: 21 posti di Collaboratore professionale Assistente sociale; 32 posti di Cps Tecnico di Laboratori biomedico; 49 posti di Cps Tecnico della Prevenzione negli ambienti e nei luoghi di lavoro; cinque posti di Dirigente chimico (disciplina Chimica analitica); 19 posti di Dirigente biologo (disciplina Patologica clinica) Laboratorio di analisi chimico-cliniche e Microbiologia); 11 posti di Dirigente psicologo (discipline Psicologia/Psicoterapia). I termini per la presentazione delle istanze decorreranno dalla data di pubblicazione dei bandi sulla Guri. Rimangono aperti i termini per la presentazione delle candidature relative all'avviso per la formazione di elenchi a fine di reclutamento personale sanitario per eventuali assegnazioni di incarico libero professionali connessi all'emergenza Covid-19.

14:54 – Sindaco di Cinisi: “Da Regione distribuzione di mascherine solo simbolica”

"Non riesco a comprendere l'utilità di una distribuzione 'simbolica' di mascherine monouso. Forse sarebbe stato meglio consegnare ai siciliani dispositivi di protezione diversi e magari prodotti in Sicilia" .Lo dice Giangiacomo Palazzolo, sindaco di Cinisi (Palermo) e membro del comitato promotore nazionale di Azion,e commentando le dichiarazioni del Presidente della Regione Nello Musumeci sulla distribuzione di oltre tre milioni di mascherine in tutte le province dell'Isola. "Come sindaco - spiega Palazzolo - ho ricevuto dalla Protezione civile regionale un carico di 14 mila mascherine per i miei 12 mila concittadini di Cinisi. Si tratta di mascherine chirurgiche monouso corredate di istruzioni in cinese, in confezioni sterili da venti pezzi che in queste ore purtroppo i miei colleghi stanno aprendo e distribuendo in tutte le maniere anche nelle cassette postali. Francamente stento a capire l'utilità di questa operazione tranne il cosiddetto valore simbolico meglio se fatto a favore di telecamera". Il rappresentante di Azione in Sicilia infine chiosa: "non voglio fare polemica però mi sembra decisamente contraddittorio dire che bisognerà utilizzare le mascherine nei prossimi mesi e consegnarne ai cittadini una che potrà essere utilizzata una sola volta. Forse servirebbero meno azioni simboliche e più strategiche. Ad esempio si sarebbe potuto puntare su quelle aziende siciliane che stanno producendo mascherine lavabili con il doppio risultato di aiutare la nostra economia e di dare un dispositivo riutilizzabile ai siciliani. Con istruzioni in italiano magari" conclude Palazzolo.

14:24 – Catania, da lunedì nuove regole per i passeggeri Amt

Il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, l'assessore alla Mobilità Giuseppe Arcidiacono e il presidente dell'Azienda metropolitana trasporti Giacomo Bellavia hanno illustrato le nuove regole da osservare nella fase 2 per il distanziamento sociale sui mezzi pubblici previste dalle nuove normative nazionali per prevenire il diffondersi della pandemia da Covid19. Le misure saranno in vigore da lunedì. Sarà possibile viaggiare sui bus soltanto in numero limitato a seconda della lunghezza dei mezzi: massimo in 11 passeggeri per le vetture di più grandi, massimo in 8 per i mezzi più piccoli. "Con il presidente Bellavia abbiamo voluto verificare personalmente e illustrare ai cittadini le nuove modalità di viaggio sui mezzi pubblici cittadini, in vigore da giorno 4 - ha dichiarato Pogliese -. Credo che questo sia il giusto modo per conciliare l'esigenza della mobilità con quella della tutela salute pubblica. Non sarà molto semplice poiché le nuove norme sono molto stringenti e i posti all'interno degli autobus molto limitati, ma questo è un primo passo che porterà alla normalizzazione e al ritorno allo status quo che tutti noi auspichiamo". "Tutti i mezzi - ha sottolineato Bellavia - sono già pronti ad accogliere i passeggeri. Grazie all'impegno dei nostri dipendenti, siamo stati in grado di apporre la nuova segnaletica in tutte le vetture, a terra, sui sedili e lungo i corrimano. L'invito alla popolazione è quello di utilizzare il mezzo pubblico solo se strettamente necessario. Temiamo, infatti, che ci possano essere problemi di ordine pubblico dovuti alle limitazioni imposte dalle nuove normative. L'azienda con il solo personale a disposizione non può gestire la situazione e imporre il rispetto delle regole. Per questo abbiamo già chiesto la collaborazione del Prefetto". Le regole e raccomandazioni da osservare sono: salire sui mezzi solo indossando la mascherina che è obbligatoria; ingresso vietato se si ha febbre, tosse o raffreddore; vietato salire a bordo dalla porta anteriore; evitare di chiedere informazioni all'autista il cui alloggiamento continuerà ad essere delimitato; non si potranno acquistare biglietti a bordo ed è stato incentivato l'acquisto online e tramite app Dropticket; non ci si potrà sedere sui sedili vicini al conducente né accanto ad altri passeggeri; sarà sempre obbligatorio mantenere una distanza minima di un metro dagli altri viaggiatori. Nei prossimi giorni l'azienda provvederà, inoltre, ad installare il numeratore elettronico per la conta dei passeggeri a bordo. L'Amt proseguirà ad assicurare la sanificazione degli ambienti, attraverso le pulizie quotidiane straordinarie a bordo dei mezzi e nei locali aziendali, con l'ausilio di strumenti e prodotti speciali. Il personale continuerà ad indossare mascherine, guanti e a far uso dei prodotti igienizzanti.

14:14 – Funzione religiosa a Palermo nonostante divieti

Una funzione religiosa è stata celebrata ieri davanti alla chiesa Santa Silvia, nella borgata palermitana di Tommaso Natale, dove un gruppo di fedeli e due sacerdoti si sono riuniti con modalità non consentite in base alle disposizioni previste dai governi regionale e nazionale. In un video su Facebook si vedono il sacerdote e i fedeli che suonano e cantano, per circa un'ora. "Non era una messa, intesa come celebrazione eucaristica - spiega la Curia - ma un momento di preghiera che segue, visto che siamo a maggio, mese mariano, l'atto di affidamento dell'Italia alla Madonna: una liturgia veloce, all'esterno, secondo le prescrizioni correnti. Anche a Tommaso Natale dovranno aspettare per la messa all'aperto".

14:05 - A Palermo ingressi contingentati nei cimiteri

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha disposto l'apertura dei cimiteri comunali, a partire dal 4 maggio e sino a nuova disposizione, in applicazione a quanto previsto dall'ordinanza del presidente della Regione Siciliana del 30 aprile scorso. Gli accessi saranno contingentati e consentiti - attraverso prenotazione on line sul sito del Comune - da eseguirsi attraverso 3 fasce orarie, per tutti i giorni della settimana: 8-10, 10-12 e 12-14. Accessi contingentati e consentiti anche per le persone che si recheranno in chiesa per le messe di suffragio o per i funerali (in numero massimo di 15 unità) e per coloro che (in numero massimo di 2/3, in presenza di congiunto sofferente) dovranno presenziare a programmate operazioni di tumulazione, inumazione, raccolta resti e cremazione. 

12:23 - Palermo, Gdf sequestra in farmacia mascherine non a norma

La Guardia di finanza di Palermo ha sequestrato oltre 700 mascherine chirurgiche che erano in vendita in violazione delle norme riportate nel Codice del consumo. La segnalazione è arrivata da un cittadino il quale ha raccontato che in una farmacia erano in vendita mascherine provenienti da paese extra-Ue, prive delle indicazioni in lingua italiana, come previsto dagli articoli 9 e 11 del Codice del consumo. I finanzieri hanno anche segnalato il titolare della farmacia alla Camera di commercio per la multa che in questi casi ammonta fino a un massimo di 25 mila euro.

12:12 - Pozzallo: riapre il cimitero, ma con limitazioni

Riapre da lunedì prossimo il cimitero di Pozzallo. Lo ha deciso il sindaco Roberto Ammatuna con un'ordinanza che ne disciplina l'accesso che è permesso a un "massimo di 50 persone", ad "un componente per nucleo familiare" a "cittadini che indossano guanti e mascherine" e nel rispetto della "distanza di un metro tra un visitatore e l'altro". Per garantire l'accesso a tutti "il tempo per la visita e la deposizione dei fuori non può superare i 30 minuti". L'ordinanza del sindaco Roberto Ammatuna regola anche i servizi di inumazione e tumulazione del cimitero di Pozzallo che sono "garantiti da lunedì a venerdì e consentono l'accesso a non più di tre familiari", ma vietano l'accesso alla camera mortuaria. "Tutti i visitatori all'ingresso e all'interno del cimitero - dispone il sindaco - dovranno evitare abbracci e strette di mano, oltre che tenere una distanza interpersonale di un metro e indossare mascherina e guanti, senza i quali la visita al cimitero non potrà avere luogo".

12:10 - Fase 2 a Palermo: da lunedì più controlli su bus e tram

Dal 4 maggio anche a Palermo inizia la Fase 2 per il trasporto pubblico locale. Su bus e tram dell'Amat verranno apposti adesivi per indicare il corretto posizionamento dei passeggeri (sia seduti sia in piedi) che dovranno tenere una distanza di almeno un metro. Si salirà a bordo dei mezzi soltanto se muniti di mascherina di protezione e ciò sarà indicato attraverso appositi cartelli collocati all'ingresso dei mezzi stessi. Saranno costantemente divisi i flussi di entrata e di uscita e sono state individuate una serie di fermate (per i bus nelle sole linee centrali) che dal 4 maggio verranno temporaneamente sospeseper la salita a bordo, con invito all'utenza, indicato sulla palina, a recarsi alla fermata successiva. Sono state istituite squadre di tre operatori, fra addetti alla verifica, alla mobilità e bigliettai, con lo scopo di regolare il flusso dei passeggeri per la salita alle fermate dei bus e a bordo dei mezzi. La riapertura dei punti vendita di biglietti, sempre da lunedì 4 maggio, si riattiverà presso le sedi di via Giusti, piazzale Ungheria, piazza Indipendenza, Piazzale J. Lennon, via Nina Siciliana, via Basile e capilinea della rete tranviaria, secondo i consueti giorni ed orari in vigore prima della sospensione. Gli uffici di via Borrelli rimarranno aperti dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30. Nei punti vendita di via Giusti, piazzale Ungheria e nelle biglietterie con postazioni aperte al pubblico, saranno posizionati separatori trasparenti per assicurare protezione. "Amat - dice il presidente dell'Amat Michele Cimino - fa appello alla responsabilità individuale di tutti gli utenti" per assicurare i livelli di tutela.

11:30 - Carini, Gdf sequestra 400 visiere non a norma

I militari della Guardia di finanza hanno sequestrato 400 visiere in vendita in un negozio all'ingrosso a Carini di prodotti per la casa, biancheria e articoli per bambini. I dispositivi non avevano i contenuti minimi di informazioni all'utente ed erano sprovvisti di etichetta sull loro composizione e non conformi agli standard di sicurezza Ue e nazionali. La ditta sarà sanzionata con una multa che prevede il pagamento fino a 26mila euro.

11:11 – Musumeci: “Rimandate i viaggi per tornare in Sicilia”

"Chi vuole venire in Sicilia sa che deve rimandare, deve spostare di qualche settimana. Non può entrare. Noi sappiamo il dramma che abbiamo vissuto in quelle famose notti in cui migliaia e migliaia di persone dal Nord si sono spostate al Sud. Abbiamo avuto un tasso di contagio molto alto, preoccupante, oggi possiamo dire di essere una delle regioni d'Italia più sicure", ha detto il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, a Onmibus su La 7. "Abbiamo soltanto 12 ricoverati in terapia intensiva - aggiunge il presidente della Regione Siciliana - aumentano i guariti, anche i pazienti della Lombardia che sono venuti nei nostri ospedali, sono stati ricoverati e hanno superato il pregiudizio iniziale nei confronti della Sicilia legato a secolari luoghi comuni".

10:45 - Nello Musumeci: "Sicilia blindata per mese di maggio"

"Io penso che questo mese di maggio debba servire a monitorare la situazione, speriamo di arrivare a contagio zero. Penso che la blindatura debba restare per tutto il mese di maggio, anche se alcuni accessi sono consentiti per ragioni particolari non è una chiusura ermetica". Lo dice il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, a Omnibus su La 7 . "Dopo maggio se il dato epidemiologico lo consentirà - aggiunge - gradualmente apriremo perché abbiamo bisogno di riprendere i contatti con il mondo, ma attraverso un sistema di prudenza che è un dato assolutamente contingente e non si può prevedere perché un contagiato può contagiare 100 persone andando in giro per la Sicilia. Se il dato epidemiologico ce lo consentirà apriremo anche ai turisti delle altre regioni italiane. Tutto è legato ad un dato non determinato dal governo regionale, ma - osserva - dalla diffusione del contagio e dalle linee guida che Roma ci deve dare ed entro cui ogni governatore si muoverà sulla base delle esigenze del territorio". Poi: "Noi presidenti di Regione di centrodestra abbiamo sottoscritto un documento assai garbato di proposte, non di critica, che doveva essere ed è rimasto uno strumento di lavoro da ausilio al governo centrale perché in questo momento non sono ammesse polemiche, non sono ammessi atteggiamenti improntanti a iattanza". 

10:06 - Gdf sequestra gel sanificante nel Palermitano

I militari della guardia di finanza della tenenza di Carini (in provincia di Palermo), nell'ambito di controlli sul rispetto delle misure per il contenimento dell'epidemia da Covid-19, hanno sequestrato, in un negozio di articoli per l'igiene della persona, 20 confezioni di normale prodotto detergente per la casa, corrispondenti a 8.860 millilitri. Il materiale era venduto come sanificante senza che ne fossero state preventivamente verificate le reali qualità biocide. Le Fiamme gialle hanno segnalare il titolare alla Procura per frode in commercio.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.