Licata, trovato in possesso di reperti archeologici: denunciato

Sicilia

Nell'abitazione del 55enne i carabinieri hanno trovato 24 fibule, orecchini, vasi in terracotta, lucerne, sigilli di piombo, frammenti di antichi utensili da cucina, bracciali ed altri elementi di piombo e bronzo 

Ventiquattro fibule di varia grandezza e forma, orecchini, vasi in terracotta grandi e piccoli, lucerne, sigilli di piombo, frammenti di antichi utensili da cucina, cerchi di bronzo a formare bracciali, oltre a elementi di piombo e bronzo: tutto di probabile epoca della Grecia antica. Questo è il bottino trovato dai carabinieri in casa di un pregiudicato di Licata (Agrigento), che è stato denunciato. Durante il blitz nell'abitazione del 55enne è stato trovato anche un metal detector. I reperti erano nascosti in vari angoli della casa, nei cassetti della cucina, tra pacchi di pasta, sotto uno strato di terra nei vasi delle piante. Ed ancora, tra il sale e lo zucchero. Il materiale trovato sarà periziato dagli esperti. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.