Acireale, rapina in un bar di una stazione di servizio: un fermo

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)

Si tratta di V.M., 36 anni. Denunciato un suo complice di 42 anni accusato anche di favoreggiamento personale. Si cerca una terza persona

Un uomo di 36 anni, V.M., è stato fermato dai carabinieri per rapina aggravata in concorso e ricettazione e denunciato un suo complice di 42 anni accusato anche di favoreggiamento personale.

La ricostruzione dei fatti

Secondo l'accusa, sarebbero i banditi che la notte del 20 marzo scorso hanno assalito il bar di un'area di servizio di via Cristoforo Colombo ad Acireale, in provincia di Catania, minacciando un dipendente con un coltello da cucina e rubando 170 euro. Una svolta nelle indagini è arrivata dalla visione delle immagini di videosorveglianza che hanno permesso di rilevare la targa di una Smart, intestata alla moglie dell'uomo denunciato. La vettura era stata utilizzata dai rapinatori per un sopralluogo, effettuando un acquisto nel bar. In casa della donna i carabinieri hanno trovato V.M e il suo complice: è emerso che V.M., nonostante fosse agli arresti domiciliari dal 18 novembre 2019 per spaccio di droga, si era reso irreperibile dal 13 marzo. Indagini sono in corso per identificare un terzo complice.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.