Danneggia sede comunale e minaccia carabinieri: arrestato nel Catanese

Sicilia
Immagine di archivio (Agenzia Fotogramma)

Un 35enne è stato preso dagli uomini dell’Arma di Grammichele. L’uomo aveva anche aggredito verbalmente i dipendenti municipali ed estratto un coltello. Il soggetto, a giudizio per direttissima, ha chiesto il patteggiamento: è stato condannato a un anno di reclusione 

I carabinieri di Grammichele (in provincia di Catania) hanno arrestato G.T., un 35enne, per violenza o minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, interruzione di servizio pubblico, porto di armi od oggetti atti ad offendere. L'uomo era entrato nell’ufficio del settore politiche sociali del municipio, dove aveva aggredito verbalmente i dipendenti e distrutto parti di mobilio e suppellettili. All'arrivo dei militari, l’uomo ha estratto un coltello a serramanico di 23,5 centimetri e ha minacciato di morte gli agenti. Il soggetto è stato disarmato e ammanettato, mentre l’arma è stata sequestrata. L’individuo, a giudizio per direttissima, ha chiesto il patteggiamento. Il giudice lo ha condannato a un anno di reclusione. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.