Catania: ex marito la insegue, lei coi figli si rifugia da carabinieri

Sicilia
Foto di Archivio (Agenzia Fotogramma)

Bloccato l'uomo di 36 anni, ora accusato di lesioni personali aggravate, atti persecutori e violenza sessuale. La vicenda è accaduto sabato scorso

Inseguita con un furgone dall'ex marito, a Catania, una donna insieme con i suoi quattro figli si è recata, con la macchina, davanti alla caserma dei carabinieri gridando "aiuto". Questo ha permesso ai militari di bloccare l'uomo, un 36enne, ora accusato di lesioni personali aggravate, atti persecutori e violenza sessuale. La vicenda è accaduta sabato scorso.

La ricostruzione dei fatti

La donna e i suoi figli - una ragazza di 17 anni, due gemelli di 14 e un bimbo di otto - sono stati fatti entrare in caserma mentre l'uomo è stato bloccato nelle vicinanze. La donna aveva già denunciato l'ex marito per lo stesso motivo nel gennaio scorso. Ai militari la vittima ha raccontato che l'uomo la sera prima era entrato in casa sua, le aveva tolto le chiavi e aveva mangiato la cena preparata per la figlia. La vittima ha aggiunto che l'ex marito era tornato quella mattina a suo dire per restituire le chiavi, ma con il chiaro intento di avere un rapporto sessuale, che lei ha rifiutato. A quel punto l'ex coniuge l'avrebbe morsa sul labbro superiore e l'avrebbe minacciata dicendole che le avrebbe bruciato l'auto. Da lì la fuga in caserma.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.