Catania, discarica abusiva in alloggio popolare: denunce e sequestri

Sicilia

Due persone sono state denunciate con l’accusa di raccolta, gestione e abbandono di rifiuti speciali sulla pubblica via, truffa, occupazione abusiva e sfruttamento del lavoro minorile 

Due uomini sono stati sorpresi da agenti di polizia mentre abbandonavano rifiuti in una strada a Catania, scaricandoli da un camion scoperto. I due sono stati bloccati da personale del commissariato di Librino e denunciati con l’accusa di raccolta, gestione e abbandono di rifiuti speciali sulla pubblica via.

I controlli

A seguito di accertamenti è emerso che uno dei due aveva occupato abusivamente un immobile dello Iacp (Istituto autonomo per le case popolari) per convertirlo in un deposito illegale di rifiuti speciali. I due sono indagati quindi anche per occupazione abusiva e per truffa aggravata, dato che percepivano il reddito di cittadinanza senza averne diritto. L’immobile, così come il furgone usato per il trasporto dei rifiuti, è stato sequestrato. Denunciato per occupazione abusiva anche il padre di uno dei due, intervenuto per tentare di difendere il figlio.

Coinvolto anche un minorenne

Infine, sono stati scoperti alcuni ‘dipendenti’ dei due denunciati: si tratta di un lavoratore impiegato a nero e del nipote 14enne, coinvolto nei lavori di trasporto e raccolta dei rifiuti speciali. La madre del ragazzo, che non frequenta la scuola, è stata indagata in stato di libertà per interruzione della scuola dell'obbligo, i due adulti per sfruttamento del lavoro minorile.  

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.