Palermo, denunciati per peculato due ex dirigenti dello Iacp

Sicilia

I due avrebbero ricevuto indebitamente delle indennità di risultato. La guardia di finanza ha sequestrato d’urgenza 290mila euro 

A Palermo sono stati denunciati con l’accusa di peculato l'ex direttore generale dell'Istituto autonomo case popolari e l'ex dirigente del settore tecnico. Nei loro confronti inoltre è stato eseguito, dai militari della guardia di finanza, un decreto di sequestro preventivo emesso d'urgenza dalla Procura.

Le accuse

I due avrebbero ricevuto indebitamente delle indennità di risultato, una quota che viene assegnata per premiare il raggiungimento degli obiettivi aziendali prefissati, tra il 2010 ed il 2015. L’ex direttore avrebbe ricevuto 186.305 euro, mentre l’ex dirigente del settore tecnico 103.414, per un totale di 289.719 euro che sono stati sequestrati. I due avrebbero percepito l’indennità senza che venisse attuato il "Ciclo di gestione della performance", sistema di monitoraggio previsto dalla riforma Brunetta finalizzato al miglioramento degli standard qualitativi ed economici dei servizi.

Le indagini

I sequestri odierni si inseriscono all’interno di un'indagine, iniziata nel 2017, con al centro un sistema di assegnazione "a pioggia" a dirigenti dello Iacp di indennità varie (di posizione organizzativa, di risultato, di produttività collettiva). L’indagine aveva già portato alla denuncia di sette persone, tra cui gli indagati di oggi, accusati, in concorso, di abuso d'ufficio.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24