Droga, confisca di beni per 500mila euro nel Palermitano

Sicilia
Il tribunale di Palermo (Agenzia Fotogramma)

Il provvedimento del tribunale del capoluogo siciliano è stato emesso nei confronti di un 42enne di Carini. Il soggetto era stato arrestato nel 2010 per detenzione e spaccio di hashish e cocaina e condannato a 10 anni e 6 mesi 

La polizia ha eseguito un provvedimento di confisca di beni per un valore complessivo di 500mila euro, emesso dal tribunale sezione misure di prevenzione di Palermo, nei confronti di un palermitano di 42 anni. All’uomo è stata anche applicata la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale della pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno per tre anni.

La confisca e i precedenti del 42enne

I beni confiscati all'uomo sono una villa con piscina e un appartamento a Carini (in provincia di Palermo), un'autovettura e diversi rapporti bancari e finanziari.
Il 42enne è stato arrestato nel 2010 nel corso dell’operazione della squadra mobile denominata “Addio Pizzo”, accusato di aver acquistato, detenuto e venduto hashish e cocaina. La Corte d’Appello di Palermo lo ha condannato a 10 anni e 6 mesi di reclusione. A giugno di quest'anno, inoltre, il gip ha emesso nei suoi confronti (insieme ad altre 12 persone) un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento, riciclaggio e detenzione di sostanze stupefacenti.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24