Sequestrati terreni e 550 ovini a esponente clan di Gela

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)

l provvedimento è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Caltanissetta su richiesta del questore nell'ambito di indagini nel settore delle agromafie 

A Gela, la polizia ha sequestrato un’azienda agricola, con oltre sei ettari di terreno rurale, 550 ovini e altri beni per un valore di circa 500mila euro a M.T., esponente di spicco del clan Emmanuello. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Caltanissetta su richiesta del questore Giovanni Signer nell'ambito di indagini nel settore delle agromafie.

Già accusato di estorsione

Secondo l'accusa, M.T. avrebbe invaso le campagne di altri coltivatori e allevatori, portandoci a pascolare le proprie pecore con l'obiettivo di costringere i proprietari a lasciare i fondi agricoli. Gli ovini sequestrati sono stati già affidati, dopo i controlli di veterinari dell'Asl, a un'azienda agricola confiscata alla mafia di un'altra provincia siciliana. Gli agenti hanno sequestrato anche altri cinque fabbricati. In passato, M.T era già stato accusato di essere ai vertici del clan e di diversi casi di estorsione.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24