Sequestrate quattro tonnellate di pesce a Buonfornello: una denuncia

Sicilia
Foto di archivio (Getty Images)

La cella frigorifero dell'autocarro che trasportava i prodotti ittici non era funzionante e la catena del freddo era stata interrotta. L'autista del mezzo è stato denunciato

Sequestrate e avviate alla distruzione quattro tonnellate di pesce, considerate in cattivo stato di conservazione dopo i controlli da parte dei medici veterinari dell'Asp. Il sequestro è avvenuto dopo che gli agenti della polizia stradale di Buonfornello, in provincia di Palermo, hanno controllato un autocarro sull'autostrada Palermo-Catania nella zona di Caracoli. Nella cella frigorifero sono state trovate 630 cassette di sgombro proveniente da Bisceglie, in provincia di Bari, e diretto a una ditta per il commercio di prodotti ittici della provincia palermitana. La cella non era funzionante e la catena del freddo era stata interrotta. Il pesce è stato affidato a una ditta per essere distrutto. L'autista del mezzo, un uomo di 51 anni, è stato denunciato e gli sono state contestate violazioni amministrative per un importo di duemila euro.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24