Migranti, barcone naufraga davanti a Lampedusa: si temono 20 dispersi. VIDEO

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)

Motovedette della guardia costiera, della guardia di finanza e dei carabinieri hanno salvato dal mare in tempesta 143 persone, trasportate nel porto dell'Isola

Una barca lunga circa dieci metri con a bordo oltre un centinaio di migranti è naufragata a circa un miglio dalla costa di Lampedusa, tra la spiaggia dell'isola dei Conigli e Cala Galera. Sul posto sono sopraggiunte tre motovedette della guardia costiera, due della guardia di finanza e una dei carabinieri, che hanno messo in salvo 143 naufraghi. Al momento cuna ventina di persone risultano disperse nel mare in tempesta, tra cui anche due donne, mogli di un giovane eritreo e di un libico. Da terra stanno operando anche altri militari dell'Arma e delle Fiamme Gialle. Attualmente, le persone recuperate sono giunte in porto a Lampedusa. 

I soccorsi al molo

Al molo di Lampedusa, al momento è operativo un solo medico dell'ambulatorio locale, che fa avanti e indietro dal porto alla struttura sanitaria per accompagnare in ambulanza i naufraghi che hanno bisogno di cure. Ad aiutarlo ci sono alcuni medici Cisom dell'Ordine di Malta. Per trasportare i migranti salvati - coi vestiti fradici e infreddoliti - per ora c'è un solo pulmino di dieci posti.

Onde e raffiche di Libeccio

A rendere difficoltose le operazioni di ricerca sono le condizioni quasi proibitive del mare, con onde alte e raffiche di Libeccio di 23 nodi. Stando alle previsioni, nelle prossime ore il moto ondoso dovrebbe ulteriormente aumentare e venti che cambiano di direzione, a ponente, con raffiche di 28 nodi.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24