Sequestrata una discarica abusiva in provincia di Palermo

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)

Sono anche state riscontrate violazioni alle norme edilizie: un muro di contenimento realizzato abusivamente, una tettoia e una sorta di stalla per gli animali. La proprietaria, una donna di 35 anni, è stata deferita a piede libero

A Carini, nel Palermitano, la guardia di finanza ha scoperto e sequestrato una discarica abusiva. L'area di circa 9.500 metri quadrati era stata adibita a discarica di terra, inerti, sfabbricidi e materiali ferrosi. Inoltre, sono state riscontrate violazioni alle norme edilizie: un muro di contenimento realizzato abusivamente, una tettoia e una sorta di stalla per gli animali. Tanto la discarica quanto il muro sono stati realizzati sull'alveo del torrente Gugliotta, oggetto di vincolo fluviale, causandone il suo restringimento. Infine, per raggiungere la discarica è stato realizzato abusivamente un ponticello in cemento armato.

Il deferimento

La proprietaria del terreno R.P., 35 anni, è stata deferita a piede libero per le violazioni alle norme disciplinate dal Testo Unico Ambientale nonché per il reato di abusivismo edilizio.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24