Svuotano conto corrente ad anziana: due condanne per estorsione nell’Agrigentino

Sicilia
Immagine di archivio (ANSA)

Un 51enne e una 38enne hanno ricevuto una pena a 6 anni e 6 mesi di reclusione per estorsione. I fatti risalgono al 2007: la vittima 80enne li aveva ingaggiati come badanti ed è stata derubata di 148mila euro 

I giudici della prima sezione penale del tribunale di Agrigento, presieduta da Alfonso Malato, hanno condannato un 51enne e la sua compagna 38enne, entrambi di Campobello di Livata (nella provincia agrigentina) a 6 anni e 6 mesi di reclusione per estorsione. I giudici hanno anche disposto il risarcimento danni e una provvisionale (ossia un anticipo del risarcimento da pagare subito) di 30mila euro nei confronti dell'anziana, assistita dall’avvocato Monica Malgioglio, che si è costituita parte civile.

La vicenda

I fatti, avvenuti a più riprese, risalgono al 2007. I due imputati, difesi dall’avvocato Salvatore Loggia, avrebbero costretto con la violenza una donna di 80 anni, che li aveva assunti come badanti, a svuotare il conto corrente con un saldo di 148mila euro. Inoltre, le avevano imposto di svincolare dei buoni fruttiferi e persino di intestare loro un appartamento.  

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24