Mafia, 28enne arrestato nel Catanese: deve espiare una pena di 7 anni

Sicilia
Immagine di archivio (ANSA)

Il giovane, presunto affiliato al clan Brunetto e che si trovava ai domiciliari, dovrà scontare una condanna per reati commessi nel comprensorio di Castiglione di Sicilia, Fiumefreddo e Giarre fino al 2013 

A.L.M., 28enne presunto affiliato al clan Brunetto che si trovava ai domiciliari, è stato arrestato dai carabinieri a Castiglione di Sicilia, in provincia di Catania, perché deve espiare una pena di sette anni e quattro mesi di reclusione per associazione mafiosa, estorsione, detenzione e traffico di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I reati sono stati commessi fino al 2013 nei Comuni di Castiglione di Sicilia, Fiumefreddo e Giarre. Le Forze dell’ordine hanno dunque eseguito un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali della procura generale della Repubblica presso la corte d’appello di Catania. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24